Casinò di Campione, firmato l'accordo

È stato firmato dai dipendenti della casa da gioco e stabilisce la riduzione del costo del lavoro del 30%, la ristorazione sarà ceduta - Sono circa 30, su 156, i dipendenti che rischiano il posto

Casinò di Campione, firmato l'accordo

Casinò di Campione, firmato l'accordo

CAMPIONE - Luce verde, al Casinò di Campione, per la procedura di solidarietà. Lo ha deciso lo stesso personale tramite un referendum. L'accordo tra le parti, siglato ieri, prevede la riduzione del costo del lavoro (di circa il 30%) ed  entrerà in vigore a partire dal prossimo primo giugno. L'effetto che ne deriva è che, in zona Cesarini, è stato scongiurato il licenziamento dei 156 dipendenti della casa da gioco già annunciato da settimane: in virtù della stessa intesa, a perdere il posto, sarebbe ora soltanto una trentina di persone, in buona parte ormai alla vigilia del pensionamento. Il contenimento dei salari pattuito sarà del trenta per cento, mentre la ristorazione della casa da gioco sarà ceduta.

Il piano di risparmio, ha precisaro la direzione in un comunicato, prevede comunque "un contenimento dei costi del personale, compatibili con l'attuale situazione di mercato e aziendale". Inoltre si è individuato anche il percorso "per l' avvio delle necessarie procedure ( nel rispetto della legge) che consentano l'affidamento a terzi dell'attività dell'ambito ristorazione con obiettivi di sviluppo dell'attività e del bacino della clientela".

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Lugano
  • 1
    Lugano

    Dalle condanne alle indennità per la sommossa all’USI

    La Corte d’Appello annulla a causa di irregolarità procedurali la sentenza nei confronti di cinque persone - È il terzo procedimento legato ai fatti del 31 gennaio 2012: finora c’è stata solo una condanna a una pena pecuniaria sospesa

  • 2
    eventi

    Il mercatino di Natale di Lugano ci sarà

    La decisione del Municipio, che intende consentire «alla popolazione di vivere, seppur con delle restrizioni, l’atmosfera natalizia» - Allestito un preciso piano di protezione per evitare i contagi

  • 3
    L’ANALISI

    Sfitto su e affitti giù? Sì, però...

    A Lugano l’aumento dellle abitazioni vuote alimenta la speranza di trovare una sistemazione a canoni più favorevoli - Gli affitti negli ultimi quattro anni sono calati, ma prima erano cresciuti

  • 4
  • 5
    Aggressione alla Manor

    Radicalismo in Ticino, ombre e casi mai chiariti

    Il nostro cantone è stato crocevia di varie vicende sospette: dai giovani partiti come foreign fighters ai presunti finanziamenti dal Qatar, fino agli scontri legali tra l’imam di Viganello e gli 007 elvetici, che lo accusavano di sostenere la jihad

  • 1