Cede l’impalcatura, operai feriti gravemente

Lugano

L’infortunio è avvenuto in un cantiere a Viganello - I due uomini sono caduti per circa 3 metri all’interno del vano ascensore: sono stati recuperati con una gru - FOTO e VIDEO

Cede l’impalcatura, operai feriti gravemente
(foto Rescue Media)

Cede l’impalcatura, operai feriti gravemente

(foto Rescue Media)

Cede l’impalcatura, operai feriti gravemente

Cede l’impalcatura, operai feriti gravemente

Cede l’impalcatura, operai feriti gravemente

Cede l’impalcatura, operai feriti gravemente

Cede l’impalcatura, operai feriti gravemente

Cede l’impalcatura, operai feriti gravemente

Cede l’impalcatura, operai feriti gravemente

Cede l’impalcatura, operai feriti gravemente

Cede l’impalcatura, operai feriti gravemente

Cede l’impalcatura, operai feriti gravemente

Cede l’impalcatura, operai feriti gravemente

Cede l’impalcatura, operai feriti gravemente

Cede l’impalcatura, operai feriti gravemente

Cede l’impalcatura, operai feriti gravemente

LUGANO - Un infortunio sul lavoro è avvenuto questa mattina poco prima delle 9 in un cantiere in via la Santa a Viganello. Lo comunica la Polizia cantonale in una nota. Stando a una prima ricostruzione, due operai - un 54.enne croato e un 36.enne italiano - sono caduti all’interno del vano ascensore della struttura in edificazione, dopo che l’impalcatura su cui stavano lavorando ha ceduto. I due uomini hanno fatto un volo di circa tre metri, riportando gravi ferite. Sul posto sono intervenuti i soccorritori della Croce Verde di Lugano, che dopo aver prestato le prime cure ai due operai hanno provveduto al loro trasporto in ospedale. In base a una prima valutazione medica il 54.enne e il 36.enne non sarebbero comunque in pericolo di morte. Secondo Rescue Media, l’operazione di recupero è stata effettuata utilizzando la gru dello stesso cantiere a causa della scomoda posizione in cui gli operai si sono ritrovati. La polizia dovrà ora stabilire le cause dell’incidente.

Loading the player...
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 2
  • 3

    «Quanti romandi in vacanza a Lugano»

    Turismo

    Per tenere a galla il settore turistico si faceva affidamento soprattutto sugli svizzerotedeschi, ma a sorprendere gli operatori è stata la risposta, tutt’altro che scontata, dei «cugini» francofoni - Federico Haas: «Ne beneficeremo anche nei prossimi anni» - Prenotazioni in calo per fine agosto: «Ci mancheranno i britannici e gli americani»

  • 4

    C’è un tram che si avvicina al Luganese

    Mobilità

    Viaggio virtuale sul mezzo che tra un anno sostituirà lo storico trenino - Potrà circolare a 80 chilometri orari (quello attuale arriva a 60) e trasportare trecento persone - Il direttore della FLP: «Sarà anche più silenzioso e questo andrà a vantaggio di chi abita lungo il tracciato»

  • 5
  • 1
  • 1