Come ci è entrata quell’auto in vetrina?

Lugano

All’angolo tra Corso Elvezia e Corso Pestalozzi ha attirato l’attenzione dei luganesi un posteggio degno di un pilota professionista

Come ci è entrata quell’auto in vetrina?
© CdT/ Chiara Zocchetti

Come ci è entrata quell’auto in vetrina?

© CdT/ Chiara Zocchetti

Come ci è entrata quell’auto in vetrina?
© CdT/ Chiara Zocchetti

Come ci è entrata quell’auto in vetrina?

© CdT/ Chiara Zocchetti

Come ci è entrata quell’auto in vetrina?

Come ci è entrata quell’auto in vetrina?

Da qualche giorno sta suscitando interesse e stupore tra i luganesi l’auto posteggiata in una vetrina di un negozio all’angolo tra Corso Elvezia e Corso Pestalozzi. La manovra per fare entrare il veicolo, una Tesla rosso fuoco, sembra infatti impossibile da realizzare o degna di un pilota professionista. In realtà c’è un trucco. Come ci spiega una consulente del marchio di auto elettriche, sono state infatti smontate due vetrine del negozio e tolta la cornice esterna (per questa operazione è stato necessario anche rompere parte del muro). Una volta smontati vetri e cornice è stata installata una rampa di legno costruita ad hoc. «A quel punto, - continua la nostra interlocutrice - chiaramente con il permesso della polizia, è stato bloccato il traffico e in cinque minuti un collega l’ha posteggiata in retromarcia all’interno». In questi giorni sono molti i curiosi che si sono fermati a guardare la vetrina del pop-up store che rimarrà in città per qualche mese. «Tanta gente è entrata per chiedere come sia stato possibile... Siamo sicuramente riusciti ad attirare l’attenzione», conclude.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 1