Commerciante d'arte accusato di appropriazione indebita

Il 60.enne svizzero è stato rinviato a giudizio dinanzi alla Corte delle Assisi correzionali di Lugano - L'uomo avrebbe venduto diverse opere affidategli da terzi trattenendo il profitto ricavato

Commerciante d'arte accusato di appropriazione indebita

Commerciante d'arte accusato di appropriazione indebita

LUGANO - Un 60.enne svizzero è stato rinviato a giudizio dinanzi alla Corte delle Assisi correzionali di Lugano dalla a procuratrice capo Fiorenza Bergomi con l'accusa di appropriazione indebita ripetuta.

L'uomo, nel periodo 2007-2016, nel contesto della sua attività professionale di commerciante d'arte, avrebbe venduto diverse opere affidategli da terzi trattenendo indebitamente il profitto ricavato ad uso proprio. La somma complessiva del danno ammonta a circa 85 mila franchi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 2
    Lugano

    Misure anti-COVID, la protesta cambia volto

    Al raduno «filosofia in piazza» organizzato dall’Associazione Amici della Costituzione di questo pomeriggio in Piazza Manzoni era presente anche Werner Nussbaumer - Hanno partecipato oltre 300 persone tra membri e simpatizzanti - FOTO e VIDEO

  • 3
    Verso il voto sul PSE

    A Lugano sei referendum in 75 anni: ecco com’è andata

    Dal 1946 a oggi i Luganesi hanno bocciato quattro volte le scelte della politica, confermandole però in due occasioni - Respinte invece due iniziative popolari - L’ultima volta alle urne un decennio fa, per la rinaturazione della Foce

  • 4
    Torricella-Taverne

    Litigi in Municipio e maretta anche a scuola

    I dissidi interni all’Esecutivo sarebbero riconducibili anche a problemi avvenuti alle Elementari, dove un docente è stato lasciato a casa suscitando il malumore di alcuni genitori: «Sono stato allontanato a causa delle frizioni con la direzione»

  • 5
  • 1