“Devi dirci cosa vuoi, per il bene di Lugano”

Dopo i botta e risposta con il regista, Municipio e Ente autonomo del LAC scriveranno una lettera congiunta alla Compagnia Finzi Pasca chiedendo di precisare richieste e problematiche

“Devi dirci cosa vuoi, per il bene di Lugano”

“Devi dirci cosa vuoi, per il bene di Lugano”

LUGANO - Il Municipio di Lugano e l'Ente autonomo del LAC scriveranno una lettera congiunta alla Compagnia Finzi Pasca, chiedendo di precisare le sue richieste così come l'esistenza di eventuali difficoltà oggettive di cui non si è ancora presa compiuta conoscenza. Valuteranno quindi insieme alla direzione del LAC le richieste e proporranno un incontro in base a elementi ben definiti alla Compagnia Finzi Pasca, con l'obiettivo di identificare e adottare una strategia comune a tutela degli interessi di tutti.

È la decisione presa dal Municipio nella sua seduta di questa mattina, che ha concordato così con l'Ente autonomo del LAC – per il tramite del suo presidente Roberto Badaracco - i prossimi passi relativi al tema oggetto dei recenti e noti botta e risposta fra la Compagnia Finzi Pasca e il centro culturale LAC, dove essa ha la residenza. L'obiettivo della lettera è quello di superare in modo concordato la diatriba cresciuta a mezzo stampa, e chiarire le richieste della Compagnia valutandone la sostenibilità e la fattibilità.

Nel comunicato del Municipio di Lugano si legge: "Città, LAC e Compagnia sono tre componenti che, insieme, possono e devono continuare a operare – ognuno secondo le sue competenze – per il bene della Città in generale e del suo posizionamento culturale in particolare. La Compagnia Finzi Pasca e il LAC sono ormai entrati entrambi nel cuore di Lugano e dei Luganesi: perciò il Municipio resta fiducioso sulla possibilità di continuare la collaborazione in modo proficuo".

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Lugano