Disposta la scarcerazione di don Azzolino Chiappini

il caso

La decisione del giudice dei provvedimenti coercitivi dopo il fermo del prelato accusato di aver tenuto segregata in casa una donna straniera

Disposta la scarcerazione di don Azzolino Chiappini
© CdT/ Chiara Zocchetti

Disposta la scarcerazione di don Azzolino Chiappini

© CdT/ Chiara Zocchetti

Il giudice dei provvedimenti coercitivi Paolo Bordoli ha disposto questa sera la scarcerazione di Azzolino Chiappini, il sacerdote 80.enne fermato venerdì. Lo anticipa LaRegione e lo conferma il Ministero pubblico. Tra i fattori presi in considerazione dal giudice per decidere sulla scarcerazione c’è anche l’avanzata età di Chiappini, così come i segni della senescenza che non avrebbero avuto un ruolo marginale nella vicenda.

Contattato dal quotidiano bellinzonese, l’avvocato Elio Brunetti ha fatto sapere di aver contestato «la sussistenza di tutti i reati mossi al mio cliente e sono soddisfatto che sia stato scarcerato».

L’alto prelato, ricordiamo, avrebbe tenuto segregata nel suo appartamento al Borghetto una donna di 48 anni di origine finlandese, priva del permesso di soggiorno.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 1