Droghe sintetiche prodotte in casa, condannato

Giustizia

In base a quanto accertato, il 24.enne del Luganese aveva allestito un laboratorio artigianale nel proprio domicilio - Per lui una pena detentiva sospesa di 180 giorni

Droghe sintetiche prodotte in casa, condannato
©Shutterstock

Droghe sintetiche prodotte in casa, condannato

©Shutterstock

La procuratrice pubblica Valentina Tuoni ha firmato un decreto di accusa nei confronti di un 24.enne cittadino svizzero domiciliato nel Luganese. In base a quanto accertato, il giovane aveva allestito nel proprio domicilio un laboratorio artigianale in cui sono stati prodotti e fabbricati alcuni etti di sostanze stupefacenti sintetiche. Droghe in parte destinate al proprio consumo e in parte cedute a terzi per uso personale. Lo comunica il Ministero pubblico, sottolineando che le principali ipotesi di reato nei confronti del giovane sono quelle di infrazione, nonché contravvenzione, alla Legge federale sugli stupefacenti e contravvenzione alla Legge federale sulla protezione contro le sostanze e i preparati pericolosi. Le sostanze chimiche e il materiale rinvenuto all'interno del laboratorio artigianale sono stati sequestrati. Il 24.enne è stato condannato a una pena detentiva sospesa di 180 giorni. Non essendo stata interposta opposizione, il decreto d'accusa è nel frattempo cresciuto in giudicato.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1

    Lega e naturalizzazioni, è pronta la segnalazione

    lugano

    Per la seconda volta i consiglieri di via Monte Boglia non hanno preso parte alla riunione della Comissione delle petizioni - Il presidente del Legislativo Malfanti si rivolgerà alla Sezione enti locali: «Ma la cosa importante è riuscire a mandare avanti i dossier»

  • 2

    Si può fare ordine nel far west

    Pian Scairolo

    Il nuovo Piano regolatore intercomunale ha ricevuto il benestare del Cantone, e quasi tutti i quarantasei ricorsi sono stati respinti

  • 3
  • 4

    Lago al massimo, benzina al minimo

    Bilancio

    Tendenza stabile di immatricolazioni in una stagione caratterizzata da un andamento variabile - Il calo dei turisti stranieri più che compensato da un’assidua presenza confederata e locale - Il periodo di confinamento ha accresciuto in modo rilevante il bisogno di uscite all’aria aperta e di tuffi rigeneranti

  • 5
  • 1
  • 1