Due o tre ore nell'auto a 80 gradi

Nuovi dettagli sul dramma consumatosi al Camping TCS di Muzzano: la madre forse allertata dalle sorelline della piccola deceduta

MUZZANO – Si delineano i contorni del dramma consumatosi al Camping TCS di Muzzano (vedi Suggeriti). La madre, di rientro da una gita, avrebbe lasciato la più piccolina delle figlie a dormire in auto occupandosi delle altre tre. Cosa sia accaduto nel frattempo e per quanto la bimba sia rimasta all'interno del veicolo lo stabilirà l'inchiesta: si parla di due o tre ore, in un abitacolo che può aver raggiunto gli 80 gradi. Certo è che intorno alle 20 la stessa madre (forse avvertita dalle sorelline) si sarebbe accorta che la bimba non dava segni di vita e avrebbe tentato inutilmente di rianimarla.

L'interrogatorio della madre era stato fissato per questo pomeriggio ma la donna, ancora in forte stato di prostrazione psico-fisica, non è stata giudicata in grado dai medici (che la seguono al Civico) di sostenere l'incontro con la procuratrice pubblica Fiorenza Bergomi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Lugano
  • 1
    LUGANO

    La nuova Green Line sul Ceresio è davvero sorprendente

    Sabato 23 ottobre è stata inaugurata la prima linea 100% elettrica della città – A partire da martedì 2 novembre corse tutti i giorni Lugano-San Rocco-Gandria – Claudio Zali: «Si scivola sull’acqua nel silenzio assoluto» – IL VIDEO

  • 2
  • 3
    Lugano

    I molinari «occupano» il parco di Villa Saroli

    Molinari dapprima in piazza, ombrelli con il sole per non farsi filmare e poi nel parco, che potrebbe essere occupato sino a tarda notte - Va in scena a Lugano un’altra manifestazione del Centro sociale il Molino (CSOA) e i sostenitori dell’autogestione: «Contro ogni gabbia, scateniamo la nostra rabbia!» - Catene sul cancello del Municipio, almeno 200 i presenti - FOTO e VIDEO

  • 4
  • 5
    Ex Macello

    Nelle mail tra le due polizie i dettagli della demolizione

    Nuove rivelazioni sembrano confermare che gli agenti agirono in base a quanto già discusso in marzo – La Cantonale chiese se, sgomberati gli spazi, si poteva procedere con l’abbattimento del dormitorio – La Comunale disse di sì

  • 1