Due partiti ancora a caccia di un nuovo presidente

Lugano

I liberali radicali hanno deciso di interpellare la base con un sondaggio – Morena Ferrari-Gamba: «Vogliamo arrivare ad avere una figura condivisa e accettata da tutti» – I pipidini designeranno la loro guida il 28 novembre

Due partiti ancora a caccia di un nuovo presidente

Due partiti ancora a caccia di un nuovo presidente

Figura unica o copresidenza? Impiegato, dirigente, imprenditore o libero professionista? O ancora: che provenga dal settore pubblico o da quello privato? Che sia piuttosto avvezzo all’utilizzo dei social network oppure no? Di che età? Tante domande, volte a trovare la figura giusta – o le figure – per assumere la carica di presidente della Sezione di Lugano del Partito liberale radicale. La Commissione Cerca, chiamata a individuare il possibile successore di Guido Tognola – che ha presentato le dimissioni lo scorso aprile – ha lanciato un sondaggio volto a interrogare e coinvolgere la base del partito. «Ci troviamo in una fase delicata per la nostra Sezione e, fra le diverse importanti sfide che ci attendono, la Commissione Cerca è chiamata a proporre all’Assemblea della Sezione una Presidenza...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 2

    I molinari «occupano» il parco di Villa Saroli

    Lugano

    Molinari dapprima in piazza, ombrelli con il sole per non farsi filmare e poi nel parco, che potrebbe essere occupato sino a tarda notte - Va in scena a Lugano un’altra manifestazione del Centro sociale il Molino (CSOA) e i sostenitori dell’autogestione: «Contro ogni gabbia, scateniamo la nostra rabbia!» - Catene sul cancello del Municipio, almeno 200 i presenti - FOTO e VIDEO

  • 3
  • 4

    Nelle mail tra le due polizie i dettagli della demolizione

    Ex Macello

    Nuove rivelazioni sembrano confermare che gli agenti agirono in base a quanto già discusso in marzo – La Cantonale chiese se, sgomberati gli spazi, si poteva procedere con l’abbattimento del dormitorio – La Comunale disse di sì

  • 5

    Il villaggio Reka è pronto a rinascere

    Lugano

    Prevista per giugno l’inaugurazione della rinnovata struttura Reka alle pendici del Brè - Il terreno ospiterà sette edifici in legno per cinquanta appartamenti, un ristorante e una piscina con vista sul lago - Investiti 36 milioni - Il direttore: «Nel nostro portafoglio non c’è niente di simile»

  • 1
  • 1