Ecco perché il processo a Enderlin è da rifare

Scandalo Carige

La Corte di cassazione italiana ha depositato le motivazioni della decisione con cui ha chiesto di rivalutare l’assoluzione dell’ex politico ticinese: «Quella sentenza è afflitta da illogicità manifeste»

 Ecco perché il processo a Enderlin è da rifare
©CDT/CHIARA ZOCCHETTI

Ecco perché il processo a Enderlin è da rifare

©CDT/CHIARA ZOCCHETTI

Il processo in Appello a Milano a Davide Enderlin è da rifare perché la sentenza d’assoluzione secondo cui «i fatti non costituiscono reato» è «afflitta da illogicità manifeste e si connota per la solo parziale disanima del materiale istruttorio e per la mancata valorizzazione di aspetti pesantemente indizianti». Parole della Corte di cassazione italiana (grossomodo l’equivalente del nostro Tribunale federale) che negli scorsi giorni ha depositato le motivazioni della decisione caduta lo scorso 11 febbraio con cui ha sancito che l’uomo d’affari ed ex politico ticinese dovrà nuovamente essere giudicato in Appello a Milano.

La vicenda, legata allo scandalo Carige, aveva visto Enderlin finire in manette a Genova nel 2014 ed essere condannato in primo grado a cinque anni e sei mesi. Il raggiro,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1

    Condannati a tre anni per la truffa risarcita

    Processo

    Pene parzialmente sospese per l’amministratore e il titolare di una ditta di commercio di rottami del Bellinzonese - Avevano spillato oltre 3 milioni di franchi a una ditta di riscossione crediti tramite doppia fatturazione

  • 2

    Lido, quattro milioni per ripensare l’energia

    Teleriscaldamento

    A Lugano i lavori sul prato di fronte alla piscina coperta avranno inizio nel mese di settembre e dovrebbero protrarsi per circa un anno – Se tutto va secondo i piani l’entrata in funzione potrebbe avvenire nell’autunno 2021 – L’idea risale ad alcuni anni fa

  • 3
  • 4

    Controlli più serrati alla foce del Cassarate

    Lugano

    Dopo che la foto degli assembramenti di giovedì ha fatto il giro del web, questa giornata di sabato sembra essere trascorsa all’insegna del rispetto delle distanze sulla riva del Ceresio - «Se non si rispettano le regole saremo costretti a chiudere nuovamente tutto», aveva avvertito Borradori due giorni fa - GUARDA LE FOTO

  • 5

    Assembramenti a Lugano, «non ci siamo!»

    Pandemia

    Il municipale Lorenzo Quadri diffonde le foto di gente che non rispetta il distanziamento e tuona: «La polizia non fa contravvenzioni, poi fanno cassetta coi radar per 5 km/h in più»

  • 1
  • 1