Franklin University Switzerland con Emerson College

L'istituto luganese rafforza le sue partnership - Nuove prospettive di formazione per i giovani che studiano a Lugano

Franklin University Switzerland con Emerson College

Franklin University Switzerland con Emerson College

LUGANO - Studiare alla Franklin University Switzerland (FUS) di Sorengo è sinonimo di esperienza accademica dal design americano, componenti internazionali, e "made in Switzerland". Ma non mancano solide partnerships con istituti universitari negli Stati Uniti quali University of Southern California (USC), Southern Methodist University (SMU), e College of Charleston, a rafforzare i vari programmi di studi. Nell'ultimo perido, la Franklin ha altresì siglato una nuova collaborazione con il prestigioso Emerson College di Boston, Massachusetts, sesto nel ranking dei "Best Colleges - Regional Universities North" (edizione 2019).

A partire dal semestre autunnale 2019, gli studenti della Franklin potranno scegliere di completare un percorso di laurea alla FUS e sostenere un Master presso Emerson entro quattro anni, in base ad un programma ad hoc 3+1, ottenendo così due diplomi da due diverse università, in due paesi diversi. Dopo aver completato con successo una laurea triennale alla Franklin, gli studenti potranno pertanto iscriversi senza problemi all'Emerson College per un Master in Publishing and Writing o in Public Relations.

Come rimarcato dalla Decana della Franklin, Sara Steinert Borella, "Il programma 3+1 realizzato in collaborazione con Emerson offre un percorso professionale diretto per gli studenti che desiderano combinare un'esperienza internazionale di liberal arts alla FUS con una specializzazione mirata negli Stati Uniti. Si tratta di una forma di collaborazione volta a fornire nuovi programmi e nuovi percorsi a tutti gli studenti, sfruttando i punti di forza unici di entrambe le istituzioni."

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 2
  • 3
    Lo sviluppo

    Villa Heleneum resta in mano alla Città

    Alcuni privati, su invito dell’Esecutivo, avevano manifestato interesse a rilevarne la gestione, ma le loro proposte sono state giudicate «Non sufficientemente strutturate e concrete»

  • 4
    speciale

    Lugano: ecco cosa vorrei in città

    Dal sindaco alla studentessa universitaria, passando per il dirigente dell’Hockey Club Lugano: cinque personalità differenti ci raccontano cosa, secondo loro, manca in città

  • 5
    Il Progetto

    Il parco di Villa Costanza sarà ingrandito

    Nel corso di un anno sarà ampliato su dei terreni confinanti a sud, già pensati per questo scopo - Resta da valorizzare l’edificio, ma al momento non ci sono proposte concrete

  • 1