Gestori, drizzate le antenne: tempi duri per il 5G

Conseguenze

Il Piano di gestione di Lugano, anche se non ancora approvato, fa già sentire i suoi effetti - Avanzano solo le richieste d’aggiornamento degli impianti che tengono conto delle nuove direttive, le altre sono ferme

Gestori, drizzate le antenne: tempi duri per il 5G
©Keystone/Martial Trezzini

Gestori, drizzate le antenne: tempi duri per il 5G

©Keystone/Martial Trezzini

Una manciata di domande di costruzione pubblicate o in pubblicazione e oltre una decina «congelate». È questo il primo bilancio a cinque mesi dall’approvazione da parte del Municipio di Lugano del Piano di gestione delle antenne per la telefonia mobile. Piano voluto per disciplinare l’introduzione della tecnologia 5G, anche se nella relativa variante di Piano regolatore la sigla 5G non appare mai, così come nelle domande di costruzione che abbiamo visionato. Ma di quello si tratta.

Di cosa stiamo parlando

La tecnologia 5G è uno nuovo standard per la comunicazione mobile per aumentare drasticamente la velocità di comunicazione, ottimizzando la trasmissione dati e rendendola più veloce. In Svizzera potrà essere utilizzata solo su frequenze analoghe a quelle già oggi in uso. La sua introduzione...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 1