Hotel luganesi tra qualità e critiche

Riflettori puntati sul settore alberghiero del distretto alle prese con piattaforme 2.0, punteggi e comunicazione

Hotel luganesi tra qualità e critiche
(Foto Scolari)

Hotel luganesi tra qualità e critiche

(Foto Scolari)

LUGANO - I dati pubblicati di recente dall'Osservatorio del turismo (O-Tur) evidenziano un calo della domanda turistica in Ticino nel mese di giugno rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. A pesare maggiormente sulla diminuzione dei pernottamenti è la caduta del cambio fisso franco-euro: «un terremoto che ha colpito anche il settore alberghiero, provocando un aumento del 15%-20% dei prezzi, rispetto alle stesse offerte dei nostri principali competitori europei» ci spiega Roland Galliker, presidente degli albergatori luganesi nonché vicepresidente di Hotelleriesuisse Ticino. «Nel nostro distretto – continua – la clientela è per metà elvetica e per metà internazionale: i nostri ospiti sono italiani, tedeschi, anglosassoni, asiatici; in questo periodo molti provengono dal Medio Oriente. Fortunatamente il turista straniero che sceglie la Svizzera è disposto a pagare una piccola differenza in più per avere una qualità superiore». Qualità che però, a volte, delude le aspettative, come si evince da alcuni commenti pubblicati sulla nota piattaforma online booking.com. Curiosando sul sito, tra le critiche degli ospiti che quest'anno hanno soggiornato negli hotel del Luganese le più riccorrenti riguardano: prezzi elevati, rapporto qualità/prezzo sbilanciato, strutture da rimodernare e menu poco assortiti.

«Non possiamo abbassare troppo i prezzi perché i nostri costi sono diversi da quelli degli altri albergatori europei» sottolinea Galliker, aggiungendo: «Bisogna sapersi vendere meglio, migliorare la comunicazione ed evidenziare così i vantaggi offerti. Tanti albergatori, ma anche ristoratori, non si sono ancora resi conto che Booking, Tripadvisor e altri portali simili sono importantissimi, soprattutto per quel che riguarda la prima scelta del cliente. Le stelle che una struttura vanta sono la promessa dei servizi che essa offre, il punteggio attribuito dagli ospiti, invece, misura fino a che punto la promessa è stata mantenuta».

Dati alla mano, aggiornati a marzo, Galliker ci mostra che il punteggio totale assegnato agli alberghi del Luganese (tra i criteri presi in considerazione ci sono la pulizia, la posizione, il confort e il rapporto qualità/prezzo, ndr.) è 8, che sale a 8,4 per la cordialità dello staff.

«Coi tempi che corrono – sottolinea il presidente degli albergatori luganesi –, la gentilezza non basta più. Ci vorrebbe più collaborazione tra le strutture e allo stesso tempo bisogna informare anche meglio la clientela». Clientela che dovrebbe aumentare verso la fine dell'estate: «I pacchetti di offerte studiati per Expo stanno vendendo meglio di altri. L'ondata di pernottamenti ce l'aspettiamo per settembre-ottobre» conclude Galliker.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Lugano
  • 1