I robot della Posta prendono anche l’ascensore

gigante giallo

Da poco più di un mese alleggeriscono il carico di lavoro del personale sanitario dell’ospedale Civico di Lugano trasportando qualsiasi oggetto in piena autonomia - IL VIDEO

I robot della Posta prendono anche l’ascensore
A settembre 2020 è stato messo in funzione il primo robot indoor della Posta all’Ospedale Civico di Lugano © La Posta

I robot della Posta prendono anche l’ascensore

A settembre 2020 è stato messo in funzione il primo robot indoor della Posta all’Ospedale Civico di Lugano © La Posta

A settembre di quest’anno è stato messo in funzione il primo robot indoor della Posta all’Ospedale Civico di Lugano. Il mezzo trasporta medicinali dalla farmacia dell’ospedale situata al piano terra a tutti i reparti e per farlo si sposta autonomamente tra i 18 piani dell’edificio; di recente ha iniziato anche a prendere l’ascensore. Una novità per i robot della Posta e un grande vantaggio perché in questo modo è possibile garantire una consegna tempestiva dei medicinali nel reparto in cui ce n’è bisogno. Grazie alla protezione tramite codice PIN, gli oggetti giungono a destinazione in tutta sicurezza. A ottobre è entrato in funzione all’Ospedale Civico anche un secondo robot della Posta in grado di trasportare carrelli e carichi pesanti di qualsiasi tipo. Al momento il robot trasporta invii di medicinali di grandi dimensioni. In futuro potrà trasportare anche carrelli contenenti rifiuti, generi alimentari o biancheria. Questo secondo robot è un vero e proprio jolly: trasporta senza problemi fino a 700 kg di materiale.

Loading the player...
© La Posta
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1

    Il mercatino di Natale di Lugano ci sarà

    eventi

    La decisione del Municipio, che intende consentire «alla popolazione di vivere, seppur con delle restrizioni, l’atmosfera natalizia» - Allestito un preciso piano di protezione per evitare i contagi

  • 2

    Sfitto su e affitti giù? Sì, però...

    L’ANALISI

    A Lugano l’aumento dellle abitazioni vuote alimenta la speranza di trovare una sistemazione a canoni più favorevoli - Gli affitti negli ultimi quattro anni sono calati, ma prima erano cresciuti

  • 3
  • 4

    Radicalismo in Ticino, ombre e casi mai chiariti

    Aggressione alla Manor

    Il nostro cantone è stato crocevia di varie vicende sospette: dai giovani partiti come foreign fighters ai presunti finanziamenti dal Qatar, fino agli scontri legali tra l’imam di Viganello e gli 007 elvetici, che lo accusavano di sostenere la jihad

  • 5
  • 1
  • 1