Idrocarburi nel Ceresio, pompieri ancora al lavoro a Torrazza

Sconosciuta l'origine della superficie oleosa - Militi al lavoro per bonificare l'area del lago inquinata

Idrocarburi nel Ceresio, pompieri ancora al lavoro a Torrazza

Idrocarburi nel Ceresio, pompieri ancora al lavoro a Torrazza

Idrocarburi nel Ceresio, pompieri ancora al lavoro a Torrazza

Idrocarburi nel Ceresio, pompieri ancora al lavoro a Torrazza

Idrocarburi nel Ceresio, pompieri ancora al lavoro a Torrazza

Idrocarburi nel Ceresio, pompieri ancora al lavoro a Torrazza

Idrocarburi nel Ceresio, pompieri ancora al lavoro a Torrazza

Idrocarburi nel Ceresio, pompieri ancora al lavoro a Torrazza

Idrocarburi nel Ceresio, pompieri ancora al lavoro a Torrazza

Idrocarburi nel Ceresio, pompieri ancora al lavoro a Torrazza

CASLANO - Prosegue l'intervento dei pompieri di Caslano e di Lugano per la bonifica di una porzione del Ceresio interessato da un riversamento di idrocarburi. L'allarme era scatto martedì in zona Torrazza, dov'erano state notate alcune macchie oleose. I pompieri, indica Rescue Media in una nota, hanno appurato in zona la presenza di idrocarburi, la cui origine resta per ora sconosciuta, contenendo la propagazione della superficie interessata dalla sostanza. I militi intervenuti, a tal fine, hanno posato uno sbarramento contenitivo e l'area oleosa è stata cosparsa con un'apposita polvere per procedere al suo smaltimento. 

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 2
    aggressione alla manor

    Dall’Italia: «Non c’entra con la cellula sgominata nel 2017»

    È quanto sostiene una fonte inquirente che ha seguito in prima persona l’inchiesta che portò all’arresto di Ümit Y., il reclutatore che lavorò anche per Argo 1 - Tra le ipotesi di reato a carico della donna ci sono il tentato omicidio intenzionale e le lesioni personali gravi

  • 3
    Il fatto di sangue

    «Ho subito pensato a Morges»

    La ricercatrice Mirjam Eser Davolio dà una sua lettura di quanto avvenuto martedì a Lugano: «La Svizzera sembrava meno esposta, eppure non siamo al riparo da atti di violenza terroristica»

  • 4
    dopo l’incendio

    «Il mulino è di tutti e vogliamo ricostruirlo»

    Tra le macerie del Mulino di Maroggia, il direttore Alessandro Fontana guarda avanti: «Sono stati giorni molto duri ma siamo fiduciosi» - Intanto, la solidarietà arriva da tutto il Ticino

  • 5
    Fatti di Lugano

    «Non sono sorpreso dell’accaduto»

    Era così imprevedibile quanto successo? No, dice l’esperto di terrorismo ed ex capo del Servizio delle attività informative della Confederazione Peter Regli - L’intelligence mette da anni in guardia - Il VIDEO

  • 1