In arrivo residenze sul lungolago di Lugano, ma solo per giovani pesci

Progetto pilota

Verranno posate delle fascine per ricreare un habitat adatto alla fauna ittica - Saranno piazzate per un tratto di venticinque metri lungo la riva urbanizzata del Ceresio in città

 In arrivo residenze sul lungolago di Lugano, ma solo per giovani pesci
Fascine posate lo scorso anno nel golfo di Agno. ©GR

In arrivo residenze sul lungolago di Lugano, ma solo per giovani pesci

Fascine posate lo scorso anno nel golfo di Agno. ©GR

Utilizzare delle fascine per ricreare un habitat naturale lungo le rive urbanizzate del golfo di Lugano. È questo, in estrema sintesi, l’obiettivo della Sezione pescatori Golfo di Lugano in stretta collaborazione con l’Ufficio cantonale Caccia e Pesca e il Consorzio Valle del Cassarate. «Si tratta di un progetto pilota - premette il presidente della Sezione Lorenzo Beretta Piccoli – e ora stiamo cercando un luogo idoneo per l’operazione, che sia tra l’altro protetto dai venti che spazzano regolarmente il golfo. L’intervento previsto interesserà un tratto di 25 metri lungo il quale una cinquantina di fascine, fornite dal Consorzio Valle del Cassarate, verrà ancorata al muro d’argine. Con il tempo i rami si impregneranno d’acqua e affonderanno costituendo i necessari rifugi per la fauna ittica»....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 1