Manifestazione

In Ticino 6 studenti su 10 hanno scioperato per il clima

Buona partecipazione alla manifestazione mondiale da parte dei ragazzi dei licei cantonali - Al primo posto si piazza il Liceo di Lugano 2, all’ultimo quello di Mendrisio

In Ticino 6 studenti su 10 hanno scioperato per il clima
(foto Reguzzi)

In Ticino 6 studenti su 10 hanno scioperato per il clima

(foto Reguzzi)

In Ticino 6 studenti su 10 hanno scioperato per il clima

In Ticino 6 studenti su 10 hanno scioperato per il clima

LUGANO/BELLINZONA - Hanno cantato, urlato slogan, marciato. Ma prima di mostrare a tutti i loro cartelli colorati si sono incontrati, hanno discusso, si sono informati. Si sono presi il tempo per disegnare i manifesti e scegliere gli slogan. Sono i ragazzi dei cinque licei del Ticino che numerosi hanno partecipato oggi allo sciopero per il clima. Per aderire alla manifestazione, sostenuta anche dal DECS, i ragazzi si sono regolarmente annunciati. Chi invece non ha voluto prendervi parte ha seguito le lezioni come di consueto, senza però andare avanti con il programma. In totale, circa sei liceali su dieci hanno partecipato allo sciopero.

In Ticino 6 studenti su 10 hanno scioperato per il clima

In pochi da Mendrisio

La percentuale più alta di partecipazione è stata registrata al Liceo di Lugano 2, dove ha scioperato il 75% degli allievi. «Si sono trovati di buon mattino per disegnare i cartelli - spiega il direttore Aurelio Sargenti - e in modo molto diligente il corteo si è spostato da Savosa a Lugano». Una tematica che va oltre ogni fede politica quella del clima secondo Sargenti. «Solo gli stolti sostengono che clima non stia cambiando - dice - e i ragazzi lo sanno, lo studiano. Con una manifestazione come quella odierna prendono in mano il loro futuro». Molto buona la partecipazione anche al Liceo di Lugano 1, che ha toccato quota 70%. «Abbiamo apprezzato la serietà e lo spirito di iniziativa dei ragazzi», spiega la direttrice Valeria Doratiotto Prinsi. Anche a Bellinzona, dove nel pomeriggio ha avuto luogo il corteo, ha aderito allo sciopero il 70% degli studenti. Il vicedirettore dell’istituto, Marco Pellegrini, definisce «positiva» l’organizzazione delle attività che hanno avuto luogo nel corso della mattinata in alcuni spazi del liceo. Dice lo stesso Fulvio Cavallini, direttore della sede di Locarno dove la partecipazione è stata un po’ più bassa attestandosi al 50%. Decisamente inferiore invece la partecipazione degli studenti del liceo di Mendrisio, che si è fermata al 32%. Non è chiaro il perché e non siamo riusciti a raggiungere nessuno della direzione dell’istituto per chiedere spiegazioni. Forse la distanza ha scoraggiato i ragazzi dal recarsi a Bellinzona? In ogni caso al corteo di questo pomeriggio a Bellinzona erano in migliaia.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1