Lugano

«Inquinamenti e deflussi: non si deve abbassare la guardia»

L’auspicio del Ministro Claudio Zali all’assemblea della Società pescatori «La Ceresiana» sabato a Mezzovico

 «Inquinamenti e deflussi: non si deve abbassare la guardia»
(Foto Archivo CdT)

«Inquinamenti e deflussi: non si deve abbassare la guardia»

(Foto Archivo CdT)

MEZZOVICO - «Inquinamenti delle acque e deflussi minimi: non abbasseremo la guardia». Lo ha ribadito sabato a Mezzovico, davanti all’assemblea della Società pescatori «La Ceresiana», il capo del Dipartimento del teritorio Claudio Zali, invitando i cittadini e in particolare i politici presenti - i granconsiglieri Fabio Schnellmann, Amanda Rückert e Giancarlo Seitz, i sindaci Mario Canepa (Mezzovico), Thierry Morotti (Agno) ed Eolo Alberti (Bioggio) nonché il presidente della Federpesca Urs Luechinger- a sostenere il progetto del Governo volto a riportare nei fiumi parte dell’acqua prelevata dagli impianti idroelettrici.

Il clima sta cambiando, il riscaldamento climatico si fa sentire sempre più frequentemente anche in Ticino ed ogni anno siamo sempre più confrontati con forti rovesci che si...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
    Mobilità

    C’è un tram che si avvicina al Luganese

    Viaggio virtuale sul mezzo che tra un anno sostituirà lo storico trenino - Potrà circolare a 80 chilometri orari (quello attuale arriva a 60) e trasportare trecento persone - Il direttore della FLP: «Sarà anche più silenzioso e questo andrà a vantaggio di chi abita lungo il tracciato»

  • 2
  • 3
    Lo spunto

    «Varese, Como e Lugano unite possono competere con Milano»

    La regione, se vista dall’alto, forma una metropoli di 1,83 milioni di abitanti - Il sindaco di Varese Galimberti parla dei rapporti con il Ticino e delle potenzialità, rispetto ai grandi centri, delle città medie - «Però devono collaborare»

  • 4
    Isole di calore

    Parti di Lugano scottano, ma si possono raffreddare

    Città mappata con termocamere: in viale Cattaneo una sera d’agosto alle sette c’erano oltre quaranta gradi, sotto gli alberi a pochi metri una decina in meno - Si studiano possibili soluzioni dai giochi d’acqua a vele, resine e tetti verdi

  • 5
    Lugano

    Lo spacciatore agli inquirenti: «Grazie per avermi fermato»

    Due anni sospesi a un 41.enne a processo oggi che in tre anni ha venduto oltre un chilo di cocaina a diversi acquirenti della zona - L’ha fatto per finanziare il suo consumo, cominciato a causa di una depressione dovuta a una grave malattia - Gli è stato riconosciuto il sincero pentimento

  • 1