Jelmini: «Contento di quello che ho fatto e grato di averlo potuto fare»

Elezioni

Il Municipale PPD di Lugano spiega i motivi che lo hanno spinto a non ricandidarsi in aprile

 Jelmini: «Contento di quello che ho fatto e grato di averlo potuto fare»

Jelmini: «Contento di quello che ho fatto e grato di averlo potuto fare»

«Sono contento di quello che ho potuto fare e grato di averlo potuto fare». È con queste parole che si conclude la breve intervista che il municipale Angelo Jelmini ci ha concesso pochi minuti dopo aver annunciato di non volersi candidare alle prossime elezioni comunali. Il decano del Municipio ha infatti annunciato oggi – al suo partito e ai colleghi dell’Esecutivo – che in aprile non sarà più della partita.

Come mai? Perché decidere proprio ora, dopo 16 anni passati ai vertici della politica cittadina (prima in Consiglio comunale, poi dal 2011 in Municipio), di non affrontare una nuova elezione? «In estate – ci ha spiegato il municipale PPD – avevo comunicato al partito che entro l’autunno avrei deciso se mettermi a disposizione per un’ultima legislatura oppure se lasciare. Sto per compiere...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 1