L’aeroporto ha potenziale? «Noi l’abbiamo sempre detto»

Agno

L’Associazione passeggeri e aeroporti della Svizzera italiana gioisce per l’interesse mostrato dagli investitori - Sono giorni cruciali per la scelta del gruppo a cui consegnare le chiavi della struttura: oggi un incontro decisivo con i tre gruppi più accreditati

L’aeroporto ha potenziale? «Noi l’abbiamo sempre detto»
©CdT/Chiara Zocchetti

L’aeroporto ha potenziale? «Noi l’abbiamo sempre detto»

©CdT/Chiara Zocchetti

Sono giorni cruciali per la scelta del gruppo a cui consegnare le chiavi della struttura - Oggi un incontro decisivo con i tre gruppi più accreditati

Sono giorni decisivi per il futuro dell’aeroporto. Proprio in queste ore è in corso l’incontro fissato dal Municipio con i tre gruppi favoriti a rilevare la gestione dello scalo: quello capitanato da sir Lindsay Owen-Jones, quello che vede come timoniere Stefano Artioli e quello che fa capo agli indiani della SKN. In un momento così importante abbiamo chiesto un parere alla «nuova» ASPASI, che dopo aver assorbito AvioTicino è diventata l’Associazione passeggeri e aeroporti della Svizzera italiana. E ai suoi due copresidenti: Marco Romano e Roberta Passardi. Iniziamo dal presente: dopo decenni di sofferenza, culminati con lo scioglimento della società...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 2

    Pompiere da 43 anni, quante ne ha da raccontare

    Melide

    Il vicecomandante Fausto Faustinelli lascia il Corpo dopo aver spento incendi per più di quattro decenni - Ci racconta gli interventi che più l’hanno colpito, come quella volta che con i colleghi salvò una donna da morte certa

  • 3
  • 4

    Faceva spesa a spese dell’amico

    tesserete

    Condannato a due anni sospesi un 63.enne che era riuscito a ottenere una carta bancaria di un’altra persona, usandola poi per due anni e prelevandovi quasi 120.000 franchi - Aveva anche l’abitudine di chiedere prestiti agli amici, sapendo di non poterli saldare

  • 5

    Si è intascato 1,3 milioni di imposte alla fonte

    luganese

    Condannato a 14 mesi sospesi un italiano cinquantenne, che si è impegnato a restituire il maltolto - È un addentellato ticinese di una presunta grossa truffa ai danni di un fornitore di gas in Italia

  • 1
  • 1