L’energia ticinese fa il giro della Svizzera

L’accordo

Swiss Medical Network ha firmato un contratto triennale con le Aziende Industriali di Lugano: verranno serviti centri medici nelle tre regioni linguistiche della Confederazione

 L’energia ticinese fa il giro della Svizzera
©CdT/Chiara Zocchetti

L’energia ticinese fa il giro della Svizzera

©CdT/Chiara Zocchetti

Swiss Medical Network ha firmato un contratto triennale con le Aziende Industriali di Lugano (AIL) SA per la fornitura di energia elettrica alle strutture del gruppo. L’accordo interessa 18 cliniche, tra cui la Clinica Sant’Anna di Sorengo e la Clinica Ars Medica di Gravesano e 3 centri medici nelle tre regioni linguistiche della Svizzera, per un totale di 26 GWh all’anno tra gennaio del 2020 e dicembre del 2022. Il modello di approvvigionamento dinamico scelto da Swiss Medical Network consente di suddividere l’acquisto dell’energia in diverse quote distribuite sull’arco dei tre anni, al fine di reagire in maniera flessibile all’evoluzione dei prezzi dell’elettricità. È quanto si legge in una nota diffusa oggi dalle da Swiss Medical Network. Alla base di questa soluzione, sviluppata da AIL in collaborazione con l’Azienda Elettrica Ticinese (AET), un portale online che consente di monitorare in tempo reale le oscillazioni del mercato elettrico e la situazione del portafoglio energetico del cliente. Un sistema innovativo che offre a Swiss Medical Network la possibilità di gestire il proprio fabbisogno energetico in maniera dinamica ed efficiente, conclude la nota.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 1