L’incredulità di chi la conosceva: «La jihad non c’entra nulla»

Aggressione a Lugano

Chi era vicino alla donna dubita fortemente della matrice terrorista dell’accoltellamento alla Manor

L’incredulità di chi la conosceva: «La jihad non c’entra nulla»
©CdT/Gabriele Putzu

L’incredulità di chi la conosceva: «La jihad non c’entra nulla»

©CdT/Gabriele Putzu

Cosa ha spinto la donna al folle gesto? Si è veramente trattato di terrorismo? Abbiamo preso contatto con la famiglia, che ci ha pregato di cancellare alcune dichiarazioni che avevamo raccolto e pubblicato. C’è stato però assicurato che un comunicato elaborato con l’avvocato di famiglia dovrebbe arrivare a breve.

Rimane comunque molta incredulità fra chi conosceva bene la donna che ieri pomeriggio ha aggredito due persone all’interno della Manor, nel cuore di Lugano. Nessuno si aspettava una cosa del genere. Come noto, il folle gesto della donna è stato accostato a un attentato terroristico di matrice islamica, un’ipotesi avanzata ufficialmente dalla Polizia federale, che oggi ha anche confermato che la donna nel 2017 era finita al centro di un’inchiesta legata al terrorismo e che aveva perfino...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 1