L’OASI vince il Premio Möbius per digitale e ambiente

Lugano

Il riconoscimento rende merito ad una «bella storia digitale» che ha dato concretezza a un impegno inserito fra i compiti dello Stato

L’OASI vince il Premio Möbius per digitale e ambiente

L’OASI vince il Premio Möbius per digitale e ambiente

Il Premio Möbius Speciale per digitale e ambiente è stato assegnato all’Osservatorio ambientale della Svizzera italiana (OASI) del Dipartimento del territorio (DT). Questo riconoscimento rende merito ad una «bella storia digitale» che ha dato concretezza a un impegno inserito fin dal 1998 fra i compiti dello Stato, scrive il DT in una nota.

L’OASI è uno strumento voluto e sviluppato dal Dipartimento del territorio che nel 2002 ritenne necessario promuovere un’osservazione ambientale permanente per il Cantone Ticino. Fu così creato un sistema di gestione dei dati all’avanguardia, trasparente e di rapido accesso. Nel corso del tempo, questa risorsa ha permesso di capire sempre meglio le relazioni tra i fenomeni ambientali e l’impatto delle misure adottate per ridurre l’inquinamento. Nel contempo, è stato possibile migliorare l’informazione al pubblico e rendere più agevole per la popolazione e le autorità politiche l’accesso a dati ambientali precisi e aggiornati.

Il «Premio Möbius», che con l’edizione 2021 raggiunge i 25 anni di esistenza, ha sottolineato lo slancio pionieristico del progetto e la sua continuità nel proporre soluzioni innovative alle necessità di monitoraggio e di informazione. A simboleggiare questo omaggio una scultura rappresentante il nastro di Möbius è stata consegnata oggi da Bruno Oberle – direttore dell’Ufficio federale dell’ambiente dal 2005 al 2015 – a Giovanni Bernasconi e Marco Andretta, rispettivamente ideatore del progetto e responsabile della sua attuazione.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 2

    Da domani mascherina obbligatoria in centro

    Lugano

    Lo comunica la Città, che annuncia altresì l’annullamento della cerimonia di Capodanno al Palacongressi e l’evento per la Giornata internazionale del volontariato

  • 3
  • 4

    Acqua potabile, le cifre di un’azienda che perde

    città

    Il capitale proprio della AAP di Lugano è in caduta libera e quest’anno dovrebbe arrivare vicino allo zero - L’aumento delle tariffe sistemerà i conti, ma gli investimenti futuri potrebbero portare, dal 2027, ad altri ritocchi

  • 5

    Sindaci del Luganese, ma quanto ci costate?

    Rimborsi

    Regolamenti comunali alla mano abbiamo scoperto che c’è chi guadagna poco più di 200 franchi al mese e chi 3.000 – Ma quanto «pesa» l’onorario sulla popolazione? Per alcuni il prezzo di un caffé bevuto al bar, per altri un pranzo al ristorante

  • 1
  • 1