In Pretura

La cella della discordia, dieci anni dopo

A processo due poliziotti accusati di averci rinchiuso un sospettato nel 2008 per strappargli una confessione - Il procuratore generale Andrea Pagani ne ha chiesto il proscioglimento

 La cella della discordia, dieci anni dopo
La cella d’attesa si trova ai piani superiori dello stabile che ospita la polizia in via Bossi a Lugano. (foto Zocchetti)

La cella della discordia, dieci anni dopo

La cella d’attesa si trova ai piani superiori dello stabile che ospita la polizia in via Bossi a Lugano. (foto Zocchetti)

BELLINZONA/LUGANO - Quella approdata ieri in Pretura penale a Bellinzona di fronte al giudice Marco Kraushaar è una vicenda, oltre che decennale, anche piuttosto complicata nel suo sviluppo e nel suo iter giudiziario. Alla base di tutto vi è un interrogatorio che si è svolto nel 2008 negli uffici della polizia giudiziaria in via Bossi a Lugano. A rispondere alle domande di un ispettore...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Lugano
  • 1