La coda di balena al Riva Caccia

I sommozzatori hanno lavorato alla messa in sicurezza del Lido - L'opera galleggiante di Dorici è stata ancorata lì qualche ora, prima di nuotare verso Morcote...

La coda di balena al Riva Caccia
Parcheggio provvisorio (Foto Maffi)

La coda di balena al Riva Caccia

Parcheggio provvisorio (Foto Maffi)

La coda di balena al Riva Caccia
La chiatta al lavoro al Lido (foto Maffi)

La coda di balena al Riva Caccia

La chiatta al lavoro al Lido (foto Maffi)

LUGANO - I sommozzatori ieri sono tornati al Lido Riva Caccia - danneggiato sabato dalle onde - per un sopralluogo e per svolgere alcuni lavori di messa in sicurezza. Il Municipio dovrebbe annunciare oggi la data della riapertura parziale, nei prossimi giorni. Si conta di ripristinare le due zattere più nuove che hanno subito danni meno ingenti. Il bar rimane invece aperto normalmente. Intanto ieri, insieme alla chiatta con i sommozzatori, è spuntata pure la celebre coda di balena galleggiante dell'artista luganese Alex Dorici (che nel 2014 era stata posta a Rivetta Tell). Ma è rimasta solo qualche ora: in serata i sommozzatori l'hanno portata a Morcote, per ancorarla al porto, dove potrà essere ammirata a partire da oggi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Lugano