La foce si conferma un flop, «Occorre trovare soluzioni»

Lugano

Nel weekend, dopo il giro di vite deciso dal Municipio, i visitatori si potevano contare sulle dita di una mano
Badaracco: «In effetti così è disincentivante e dobbiamo cercare un modo per risolvere la situazione»

La foce si conferma un flop, «Occorre trovare soluzioni»
CDT/Gabriele Putzu

La foce si conferma un flop, «Occorre trovare soluzioni»

CDT/Gabriele Putzu

La foce si conferma un flop, «Occorre trovare soluzioni»
CDT/Gabriele Putzu

La foce si conferma un flop, «Occorre trovare soluzioni»

CDT/Gabriele Putzu

Un flop. Non ci sono molti altri termini per descrivere il weekend alla foce dopo che il Municipio - per evitare assembramenti fuori controllo e vandalismi, come accaduto nelle scorse settimane - ha deciso di permettere l’accesso serale solo a un numero limitato di persone ( 300), introdurre controlli all’entrata e l’obbligo di prenotare online. Trecento persone al massimo, ma giovedì, venerdì e sabato sera non ci si è neppure arrivati vicini. Sabato per esempio si sono iscritti in 225, ma poi a presentarsi sono stati pochissimi. Alcune decine. E così la foce - che l’anno scorso con Lugano Marittima si è dimostrata il luogo più amato dai giovani luganesi - era deserta, con il dj che metteva musica che nessuno ascoltava e un luogo tra i più belli in città che un po’ tutti hanno deciso di disertare....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 2

    Lega e naturalizzazioni, è pronta la segnalazione

    lugano

    Per la seconda volta i consiglieri di via Monte Boglia non hanno preso parte alla riunione della Comissione delle petizioni - Il presidente del Legislativo Malfanti si rivolgerà alla Sezione enti locali: «Ma la cosa importante è riuscire a mandare avanti i dossier»

  • 3

    Si può fare ordine nel Far West

    Pian Scairolo

    Il nuovo Piano regolatore intercomunale ha ricevuto il benestare del Cantone, e quasi tutti i quarantasei ricorsi sono stati respinti

  • 4
  • 5

    Lago al massimo, benzina al minimo

    Bilancio

    Tendenza stabile di immatricolazioni in una stagione caratterizzata da un andamento variabile - Il calo dei turisti stranieri più che compensato da un’assidua presenza confederata e locale - Il periodo di confinamento ha accresciuto in modo rilevante il bisogno di uscite all’aria aperta e di tuffi rigeneranti

  • 1
  • 1