Sicurezza

La Polizia del Vedeggio cerca di nuovo un timoniere

In pochi anni hanno lasciato il corpo ben due comandanti e ora si cerca il loro successore - Sfumate le trattative per una collaborazione con la Polizia Torre di Redde

La Polizia del Vedeggio cerca di nuovo un timoniere
(fotogonnella)

La Polizia del Vedeggio cerca di nuovo un timoniere

(fotogonnella)

LAMONE - Il corpo di Polizia del Vedeggio è nuovamente alla ricerca di un comandante. Il Municipio di Lamone ha aperto un altro concorso, dopo che all’inizio dell’anno è stato annunciato il forfait di Amos Cucchiaro, che è passato tra le fila della Polizia di Lugano quale responsabile della Centrale operativa. Prima di Cucchiaro, rimasto alla testa degli agenti con quartiere generale a Lamone per meno di due anni, al comando c’era stato per tre anni Dimitri Bossalini, passato successivamente al vertice della Polizia Polo del Locarnese e Valle Maggia.

Di fronte a quello che qualcuno ha soprannominato il «valzer dei comandanti», che sta interessando un po’ tutto il cantone, il Municipio di Lamone e i rappresentanti degli altri Comuni della giurisdizione della Polizia del Vedeggio avevano avviato delle trattative e tra le ipotesi c’era quella di affidare il comando ad interim del corpo alla Polizia Torre di Redde (Capriasca). Tuttavia non è stata trovata una soluzione condivisa.

Stando a nostre informazioni, a spingere verso la ricerca di un nuovo comandante - subito - sono stati l’avvicinarsi delle elezioni comunali e la necessità di non prolungare una situazione d’incertezza, oltre al fatto che sono tuttora in atto le discussioni, a livello cantonale, sull’adeguamento degli effettivi dei corpi di Polizia.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1