La Posta cambia a Pambio-Noranco e a Davesco

Lugano

Nei prossimi mesi, al posto degli uffici, rispettivamente una filiale in partenariato in una farmacia e un servizio a domicilio - Previste due serate pubbliche per spiegare i cambiamenti

 La Posta cambia a Pambio-Noranco e a Davesco
(Foto Zocchetti)

La Posta cambia a Pambio-Noranco e a Davesco

(Foto Zocchetti)

LUGANO - Gli uffici postali di Pambio-Noranco e di Davesco presto chiuderanno, sostituiti rispettivamente da una filiale in partenariato con una farmacia e da un servizio a domicilio. Questa la soluzione adottata dalla Posta dopo quello che viene descritto come «un intenso dialogo» condotto con le autorità comunali di Lugano e con le rispettive Commissioni di quartiere. Proseguono nel frattempo i contatti con la Città per analizzare il servizio postale nel resto del Luganese, «prestando attenzione alle esigenze della popolazione dell’intero comprensorio».

Più nel dettaglio: la filiale di Pambio-Noranco, che verrà trasformata in una filiale in partenariato grazie alla disponibilità della Farmacia Biomedica ad ospitare l’infrastruttura postale all’interno degli spazi in via Pian Scairolo 34a. L’aver identificato un partner ideale - grazie anche al dialogo con il Municipio ed i rappresentanti di quartiere - che presenta tutte le garanzie indispensabili per offrire un servizio postale di qualità sul lungo periodo, con una sede funzionale a pochi passi dalla sede della Posta attuale, ha convinto le parti interessate a voler procedere con la trasformazione del servizio entro i primi mesi del 2019. «La Posta con partner» offre orari di apertura definiti «attrattivi» ed un assortimento di base, per quanto concerne lettere e pacchi, «in grado di coprire i servizi richiesti quotidianamente in una sede tradizionale». Versamenti senza contanti sono possibili per mezzo di PostFinance Card e Carte Maestro e V-PAY bancarie, o su richiesta in contanti direttamente al proprio domicilio.

E direttamente a domicilio saranno serviti entro il primo trimestre del 2019 gli abitanti di Davesco-Soragno, come già capita in altre 1.300 località in Svizzera, «a piena soddisfazione della popolazione interessata». Il servizio a domicilio trasferisce infatti lo sportello postale sull’uscio di casa, e la clientela può svolgere tutte le operazioni affidandosi al personale addetto al recapito. Nell’ambito dei contatti intercorsi con le autorità comunali e con la Commissione del quartiere di Davesco-Soragno è stata valutata anche la possibilità di implementare una filiale in partenariato, in ultima istanza non concretizzabile in assenza di un’attività commerciale idonea in loco. Fino all’introduzione delle nuove soluzioni, le sedi postali odierne di Pambio-Noranco e Davesco continueranno la loro attività.

Nelle prossime settimane verranno organizzate in collaborazione con le autorità cittadine due serate pubbliche informative rivolte alla popolazione dei quartieri di Pambio- Noranco, rispettivamente di Davesco-Soragno; un invito a partecipare a queste serate informative verrà recapitato a breve a tutti gli abitanti interessati.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 1