L'arte invade i boschi della Capriasca

Partirà in settembre Artinbosco, un magico percorso tra i faggi di San Clemente

L'arte invade i boschi della Capriasca
Qui troveranno casa almeno sei installazioni

L'arte invade i boschi della Capriasca

Qui troveranno casa almeno sei installazioni

CAPRIASCA - Rendere una passeggiata nel bosco ancora più affascinante di quanto già non sia, per far (ri)scoprire l'arte nella natura, ma anche la natura nell'arte. È quanto propone il progetto Artinbosco, che porterà installazioni di vari artisti tra i faggi e i castagni della Capriasca a partire dal prossimo autunno. Realizzate rigorosamente in materiali naturali (con solo qualche piccola eccezione), si inseriranno fra i tronchi, le foglie e i giochi di luce, dialogando con l'ambiente circostante e con il mutare delle stagioni. Non si tratta delle classiche sculture, ma di opere non figurative che si avvicinano a quelle della land art, pur essendo meno effimere. «L'idea è che possano rimanere per 5-7 anni e che il percorso possa essere continuamente arricchito da nuovi arrivi» spiega Marco Manetti, che insieme ai fioristi e land artist Paola Pagnamenta, Monica Zurbrügg e Daniele Broggini è tra gli ideatori del progetto, che ha ottenuto il sostegno dell'Ente turistico del Luganese e del Comune di Capriasca.

I dettagli a pagina 11 dell'edizione odierna.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
    Processo

    Condannati a tre anni per la truffa risarcita

    Pene parzialmente sospese per l’amministratore e il titolare di una ditta di commercio di rottami del Bellinzonese - Avevano spillato oltre 3 milioni di franchi a una ditta di riscossione crediti tramite doppia fatturazione

  • 2
    Teleriscaldamento

    Lido, quattro milioni per ripensare l’energia

    A Lugano i lavori sul prato di fronte alla piscina coperta avranno inizio nel mese di settembre e dovrebbero protrarsi per circa un anno – Se tutto va secondo i piani l’entrata in funzione potrebbe avvenire nell’autunno 2021 – L’idea risale ad alcuni anni fa

  • 3
  • 4
    Lugano

    Controlli più serrati alla foce del Cassarate

    Dopo che la foto degli assembramenti di giovedì ha fatto il giro del web, questa giornata di sabato sembra essere trascorsa all’insegna del rispetto delle distanze sulla riva del Ceresio - «Se non si rispettano le regole saremo costretti a chiudere nuovamente tutto», aveva avvertito Borradori due giorni fa - GUARDA LE FOTO

  • 5
    Pandemia

    Assembramenti a Lugano, «non ci siamo!»

    Il municipale Lorenzo Quadri diffonde le foto di gente che non rispetta il distanziamento e tuona: «La polizia non fa contravvenzioni, poi fanno cassetta coi radar per 5 km/h in più»

  • 1