Le sculture di Helidon nel mirino dei vandali

il caso

Riccardo Braglia denuncia l’accaduto con un post su Instagram: «È la terza volta!»

Le sculture di Helidon nel mirino dei vandali
foto via Instagram

Le sculture di Helidon nel mirino dei vandali

foto via Instagram

Le sculture di Helidon nel mirino dei vandali

Le sculture di Helidon nel mirino dei vandali

LUGANO - Dopo la diatriba sulla croce d’acciaio davanti alla chiesa degli Angioli, le sculture posate per adornare vie e parchi di Lugano tornano agli onori della cronaca. A far parlare questa volta è una delle opere di Helidon Xhixha, che si trova al Parco Ciani a Lugano. Il manufatto, nottetempo, è finito nel mirino dei vandali. A denunciare l’accaduto, con un post su Instagram è Riccardo Braglia, imprenditore, organizzatore e finanziatore della mostra a cielo aperto in Città: «I vandali colpiscono per la terza volta le sculture di Helidon al Parco Ciani a Lugano!»

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 2
  • 3

    «Quanti romandi in vacanza a Lugano»

    Turismo

    Per tenere a galla il settore turistico si faceva affidamento soprattutto sugli svizzerotedeschi, ma a sorprendere gli operatori è stata la risposta, tutt’altro che scontata, dei «cugini» francofoni - Federico Haas: «Ne beneficeremo anche nei prossimi anni» - Prenotazioni in calo per fine agosto: «Ci mancheranno i britannici e gli americani»

  • 4

    C’è un tram che si avvicina al Luganese

    Mobilità

    Viaggio virtuale sul mezzo che tra un anno sostituirà lo storico trenino - Potrà circolare a 80 chilometri orari (quello attuale arriva a 60) e trasportare trecento persone - Il direttore della FLP: «Sarà anche più silenzioso e questo andrà a vantaggio di chi abita lungo il tracciato»

  • 5
  • 1
  • 1