L'Iceberg nelle mani del Moulin Rouge

L'immobile è stato battuto all'asta (fallimentare) e venduto per 3,5 milioni di franchi - L'offerta di un avvocato locarnese che rappresenta un gruppo di persone note nel settore

L'Iceberg nelle mani del Moulin Rouge

L'Iceberg nelle mani del Moulin Rouge

LUGANO - L'Iceberg, la "discoteca" di Pazzallo - tra i luoghi a luce rosse più conosciuti in Ticino, chiuso dal 2016 - ha un nuovo proprietario. L'immobile è stato battuto quest'oggi all'asta (fallimentare) e venduto per 3,5 milioni di franchi. Secondo la perizia lo stabile aveva un valore commerciale di circa 3,5 milioni (e sulla proprietà gravavano debiti per circa 7 milioni di franchi). All'asta si sono presentate circa 25 persone, ma solo una (un avvocato del Locarnese che ha detto di rappresentare una terza persona) ha fatto un'offerta. Secca, appunto, a 3,5 milioni.

Ad averlo comprato è un gruppo di persone note nel settore (il loro nome circolava da tempo), proprietari di un postribolo a Castione e, soprattutto, del Moulin Rouge sempre a Pazzallo (che dall'Iceberg dista una decina di metri). Dunque la destinazione dell'Iceberg sarà quasi certamente anche in futuro quella del settore a luci rosse. Uno dei futuri proprietari (il nome è noto alla redazione) ci ha comunque fatto sapere che nulla è ancora stato deciso e che lo stabile è stato comprato anche – e forse soprattutto – in "appoggio" al Moulin Rouge. "Per esempio – ci ha spiegato – ci servirà perché è dotato di posteggi, che in quella zona sono diventati molto carenti".

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1