Liti e disagi tra giovani alla foce, interviene la polizia

Lugano

Gli agenti sono ripetutamente stati chiamati sul posto la scorsa notte - Nel corso dei prossimi giorni verranno valutate e proposte al Municipio nuove misure a protezione dell’area

Liti e disagi tra giovani alla foce, interviene la polizia
©CdT/Archivio

Liti e disagi tra giovani alla foce, interviene la polizia

©CdT/Archivio

La polizia di Lugano durante la scorsa notte è dovuta intervenire a più riprese nella zona di svago della foce per dei disordini tra giovani. Durante una presa di contatto con gli agenti di sicurezza privata presenti in luogo, gli agenti della polizia di Lugano hanno potuto constatare un principio di rissa tra una cinquantina di giovani probabilmente riconducibili a due fazioni. A darne notizia è la polizia della città di Lugano. A seguito dell'intervento di polizia i partecipanti si sono dispersi, confondendosi con i giovani presenti in loco, fatto che non ne ha permesso l’identificazione.
Successivamente, l'intervento della polizia è stato nuovamente richiesto da un esercizio pubblico adiacente all'area per allontanare una ragazza entrata abusivamente nel corso di una festa privata. L'intervento della polizia giunta in forze, considerato l'alto numero dei presenti (circa 400), è stato difficoltoso a causa di alcuni giovani - particolarmente aggressivi e che si presume collegati all’ambiente del Molino - i quali hanno intralciato l'operato della polizia e proferito ripetute minacce contro gli agenti all'unico scopo di provocarne una reazione che però non c’è stata.
Considerato l'alto numero di presenti in entrambe le situazioni non è stato possibile accertare il rispetto delle nuove norme igieniche e sanitarie.
All'alba di domenica mattina, la polizia è nuovamente tornata sul posto per verificare lo stato del luogo. Nell'intera area e lungo la via Foce si è potuto constatare un importante problema di littering, con diversi rifiuti, carta e bottiglie di vetro sparsi ovunque, situazione che ha necessitato alcune ore di lavoro da parte degli addetti della Divisione dei Servizi Urbani per ripristinare la situazione e ridare il giusto decoro al luogo.
Sulla scorta di quanto accaduto e considerato come anche venerdì sera si è intervenuti sempre in loco per una lite , nel corso dei prossimi giorni verranno valutate e proposte al Municipio nuove misure a protezione del luogo, atte in particolare al rispetto delle sicurezza e delle norme di igiene e distanza sociale previste per questo tipo di assembramenti.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 2

    Un mattone al Maglio che potrebbe valere la Super League

    Lugano

    La Lega calcio chiede che si cominci a costruire il nuovo stadio l’anno prossimo, ma potrebbe accontentarsi dell’inizio dei lavori al «Parco dello sport» previsto a Canobbio - Badaracco: «I progetti sono infatti legati a doppio filo»

  • 3
  • 4
  • 5

    «Quanti romandi in vacanza a Lugano»

    Turismo

    Per tenere a galla il settore turistico si faceva affidamento soprattutto sugli svizzerotedeschi, ma a sorprendere gli operatori è stata la risposta, tutt’altro che scontata, dei «cugini» francofoni - Federico Haas: «Ne beneficeremo anche nei prossimi anni» - Prenotazioni in calo per fine agosto: «Ci mancheranno i britannici e gli americani»

  • 1
  • 1