Lugano Airport: il fondo 4K colpisce ancora

Grounding di Adria

Lo scalo è sparito dalla mappa dei voli di linea e può solo sperare che Swiss trovi un’altra compagnia per la Agno-Kloten - Borradori: «Devono fare qualcosa. La croce svizzera che hanno sugli aerei vorrà pur dire qualcosa»

Lugano Airport: il fondo 4K colpisce ancora
© CdT/Gabriele Putzu

Lugano Airport: il fondo 4K colpisce ancora

© CdT/Gabriele Putzu

Lugano Airport: il fondo 4K colpisce ancora

Lugano Airport: il fondo 4K colpisce ancora

«È un giorno triste, ma io sono qui per aiutarla». Poi un attimo di silenzio e uno sguardo. «Il suo problema è che arriverà a Zurigo con un’ora e mezzo di ritardo - deve aver pensato la dipendente del desk di Swiss che stava rispondendo alle feroci lamentele dei passeggeri rimasti a terra - mentre il mio è che forse perderò il posto di lavoro». Lugano Airport oggi ha vissuto un altro grounding. Il secondo in due anni (un terzo, quello di SkyWork, era stato evitato per pochi giorni). La colpa è di nuovo di Adria Airways (compagnia che da qualche mese opera per conto di Swiss sulla rotta Agno-Kloten) e anche stavolta ha conseguenze catastrofiche. Lugano (per quanto non si sa) non ha più voli commerciali e il suo aeroporto è stato cancellato dalla mappa dei collegamenti di linea. Per quanto?_Anche...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 1