Lugano esplora se stessa con la statistica urbana

Città

Conoscere l’età media della popolazione di un quartiere, ad esempio, potrebbe essere utile a una giovane coppia interessata a comprare una casa, per capire se là troverà molti coetanei con cui fare amicizia - Presentato ieri il libricino con i dati principali sulla regina del Ceresio che potrà servire per analizzare come cambia la città

Lugano esplora se stessa con la statistica urbana
© CDT/Gabriele Putzu

Lugano esplora se stessa con la statistica urbana

© CDT/Gabriele Putzu

«Dovremo fare un drill down». Un’espressione del genere, che letteralmente significa «scavare a fondo», fino a qualche anno fa non l’avremmo mai sentita in una conferenza stampa a Palazzo civico. Il fatto è che Lugano è cambiata. Le aggregazioni l’hanno resa più grande, diversificata e quindi complessa da gestire. E ancora prima da «leggere».

Per questo, rispondendo al cambiamento con un altro cambiamento, la Città ha deciso d’investire nella statistica urbana. Che non è una semplice sfilza di curiosità numeriche, bensì uno strumento prezioso per chi deve prendere decisioni strategiche, cioè il Municipio e il Consiglio comunale. Ma non solo: conoscere l’età media della popolazione di un quartiere, ad esempio, potrebbe essere utile a una giovane coppia interessata a comprare una casa, per capire se là troverà molti coetanei con cui fare amicizia; allo stesso modo, conoscere il reddito medio delle varie zone della città potrebbe essere prezioso per chi sta valutando dove aprire un’attività economica. Sono esempi grezzi: il sistema interattivo disponibile sul sito della Città sa offrire di meglio.

Un riassunto cartaceo, ma disponibile anche online, delle statistiche principali sulla regina del Ceresio è il libricino Lugano in cifre, la cui quinta edizione è stata presentata ieri dal sindaco Marco Borradori e dal responsabile del Servizio di statistica urbana Giorgio Maric. È stato proprio Maric a utilizzare l’espressione drill down, che in questo contesto significa esplorare un certo dato cercando di «scomporlo» in base a determinate variabili, per capirlo in modo più completo e profondo. I dati principali su Lugano la Città li aveva anticipati lo scorso gennaio, in particolare il calo della popolazione: al 31 dicembre scorso c’erano 67.082 abitanti, 565 in meno rispetto allo stesso giorno del 2018. Ora si conosce qualche dettaglio in più.

Si viene e si va

Gli arrivi sono stati 4.883 (in calo del 6% rispetto allo scorso anno) a fronte di 5.250 partenze (diminuite del 2%) mentre le nascite sono state 506 a fronte di 717 decessi. Nei quartieri si è notato un aumento della popolazione in alcune aree collinari (in particolare Bogno) e a Pregassona. «Lugano ha una mobilità altissima» spiega Maric. Cioè le persone si spostano molto. Interessante capire chi lo fa e in quale direzione. «Stiamo analizzando i movimenti verso altre zone della città, altri Comuni e altri Cantoni e sono già scaturiti dei risultati interessanti: ad esempio il fatto che a lasciare Lugano non sono soprattutto i giovani, bensì persone nella fascia d’età fra i 40 e i 69 anni. E questo - aggiunge il funzionario della Città - è uno spunto per ulteriori analisi, per capire i motivi delle scelte». Per quanto riguarda il calo del numero di abitanti, Maric non è preoccupato: «Quasi tutte le grandi città svizzere, prima o poi, hanno avuto questa tendenza».

Da Castagnola alla Val Colla

Torniamo a parlare dei quartieri. Il più agiato è sempre Castagnola con un reddito pro capite di 90.892 franchi, 2.240 in meno dell’anno precedente. Ai piani alti anche Cureggia e Loreto, avanzati rispettivamente da 74.268 a 76.365 franchi e da 64.743 a 70.550 franchi. Chiudono anche quest’anno la classifica Valcolla (35.660) e Certara (30.678) che comunque sono in rimonta rispetto agli anni passati. Lugano nel suo complesso ha visto il reddito imponibile pro capite crescere del 2% arrivando a 53.111 franchi. Tangibile, come evidenzia la Città, l’effetto delle misure di amnistia fiscale, che dal 2013 hanno portato ad un aumento di circa 2 miliardi della sostanza imponibile.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1 Giuliano Gasperi
Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 1