Lugano fa i conti con il virus: l’anno prossimo -20 milioni

PREVENTIVO

La pandemia influisce sulle casse comunali e il preventivo si presenta tinto di un profondo rosso - «Il primo disavanzo dal 2013»

Lugano fa i conti con il virus: l’anno prossimo -20 milioni
©CdT/Chiara Zocchetti

Lugano fa i conti con il virus: l’anno prossimo -20 milioni

©CdT/Chiara Zocchetti

La pandemia comincia a presentare i conti. O meglio, a presentarsi nei conti. Quelli preventivi allestiti da Lugano per l’anno prossimo parlano di un disavanzo di 20 milioni di franchi. È un dato ipotetico. Ancora più ipotetico del solito, vista la fatica fatta dalla Città ad allestire il bilancio in un periodo così instabile e incerto. Sta di fatto che manda in frantumi l’obiettivo di mantenere l’equilibrio finanziario, come ammesso dal Municipio nella presentazione dei risultati. «Per la prima volta dal 2013 (l’anno dell’ormai famoso meno cinquanta, ndr) si torna a registrare un disavanzo significativo che riduce in modo importante il grado di autofinanziamento degli investimenti in beni amministrativi, che si fissa al 37,3%». L’obiettivo, per intenderci, era il 59%. E meno capacità di far fronte alle spese con mezzi propri significa più denaro chiesto in presti alle banche, con tutte le spese (interessi) e i rischi del caso (se i tassi aumenteranno).

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 1