Lugano, fuori tutta la carta da Palazzo Civico

Tecnologia

Entro il 2027 il Municipio vorrebbe digitalizzare totalmente i processi interni abbandonando così l’uso dei fogli stampati, che già entro il 2024 dovranno ridursi del 50% - Schnellmann: «Un obiettivo realistico» - Per le comunicazioni esterne il discorso cambia

 Lugano, fuori tutta la carta da Palazzo Civico
©SHUTTERSTOCK

Lugano, fuori tutta la carta da Palazzo Civico

©SHUTTERSTOCK

Tempi duri per le stampanti di Palazzo civico. La Città si è posta l’obiettivo di abbandonare progressivamente l’uso della carta per le sue pratiche e comunicazioni interne entro la fine del 2027. Tutto digitale nel giro di sei anni, quindi, con la tappa intermedia del 2024 entro la quale diminuire almeno del cinquanta percento il numero di fogli stampati negli uffici comunali. Intenzioni e scadenze sono state messe nero su bianco nel Preventivo 2022, presentato in sintesi nei giorni scorsi. Il «malloppone» completo, per restare in tema, è disponibile in formato pdf sul sito della Città. Nel documento si parla di cosa sta facendo l’autorità comunale per raggiungere gli obiettivi fissati nelle sue linee di sviluppo e uno di questi è proprio la digitalizzazione di tutti i processi interni. A...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1

    Davide Enderlin a processo

    Lugano

    Rinviato a giudizio l’ex consigliere comunale luganese, che dovrà rispondere di illeciti per oltre tre milioni

  • 2
  • 3

    Fiamme in un appartamento a Lugano

    Ticino

    Il rogo è divampato in una palazzina di via Gerso - Gli inquilini sono stati tratti in salvo - Al momento non sono note le cause che hanno generato il sinistro - FOTO e VIDEO

  • 4
  • 5

    Con Umamy l’integrazione passerà dal piatto

    Lugano

    Il nuovo progetto della Croce Rossa Sezione del Sottoceneri è un servizio di consegna di cibo etnico a Lugano: «Chi lo userà non acquisterà solo cibo, ma una storia di vita, i sapori di un viaggio, un progetto di inclusione sociale» - Disponibile un piatto al giorno (anche in versione vegana), e ogni settimana cambierà la regione da cui provengono le ricette – FOTO

  • 1
  • 1