Lugano: i danni enormi di un virus microscopico

Finanze

Quante le entrate mancanti nelle casse della Città: gettito fiscale, multe, biglietti del LAC, affitti, posteggi e tasse

Lugano: i danni enormi di un virus microscopico
© CdT/Chiara Zocchetti

Lugano: i danni enormi di un virus microscopico

© CdT/Chiara Zocchetti

Elaborare, in autunno, il Preventivo 2021 della Città di Lugano sarà un’impresa. E lo stesso varrà per il Preconsuntivo 2020. L’emergenza coronavirus ha portato, e porterà, ad aumenti di spesa (basti pensare agli investimenti necessari per adeguare le strutture scolastiche, le case per anziani o eventuali futuri pacchetti di aiuti all’economia) e a una massiccia riduzione delle entrate.

«Solo con la riduzione del costo degli autosili - ha sottolineato il capodicastero Finanze Michele Foletti - la Città ha perso in un mese 400.000 franchi». Una misura, questa, pensata per permettere a chi lavora in centro di non utilizzare i mezzi pubblici durante la pandemia (e ora, riaperti bar e ristoranti, per incoraggiare la clientela a raggiungere il centro). Poi c’è la perdita di gettito fiscale dovuta prima al lockdown e poi, presumibilmente, dalla crisi economica.

«Ma non c’è solo questo. La Città ha evitato di incassare tasse, per esempio quella sull’occupazione del suolo pubblico. Sono 700.000 franchi l’anno. La polizia ha dato pochissime multe in questo periodo, il LAC è chiuso e non vende biglietti, lo sport è fermo e non ricaviamo affitti. Lo stesso vale per il Palacongressi o il Conza».

Grazie agli ottimi risultati ottenuti nel 2019 (il Consuntivo ha presentato quasi un milione di avanzo) c’è però almeno un po’ di fieno in cascina. Ma i prossimi anni, per le finanze pubbliche, potrebbero essere un disastro.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 2

    Cornaredo: niente torri nell’offerta

    lugano

    Il gruppo di investitori capitanato da Silvio Tarchini non vede la necessità di costruirle, almeno per ora - Nei prossimi giorni il Municipio discuterà le proposte ricevute dalle cordate intenzionate a realizzare il polo

  • 3

    «La polizia mente sui controlli»

    MAGLIASO

    Il Comune accusa la Malcantone Ovest: «Pattugliamenti dichiarati e mai avvenuti» Il sindaco di Caslano critica i vicini: «Situazione da chiarire ma potevate chiedere un incontro»

  • 4

    Trenini e funicolari ai blocchi di partenza

    Sottoceneri

    Dopo lo stop forzato riaprono oggi gli impianti di risalita - Dal Fiore di pietra del Generoso al Parco avventura del Tamaro, sono molte le proposte per l’estate - Fino al 5 luglio per chi risiede in Ticino il biglietto è a metà prezzo

  • 5

    «Ci sono voluti 17 anni e temo non sia finita»

    Massagno

    Il sindaco Giovanni Bruschetti festeggia l’approvazione anche in Città della variante che permetterà la copertura della trincea ferroviaria - «Ricordo che per arrivarci abbiamo dovuto affrontare un referendum e 7 ricorsi»

  • 1
  • 1