Lugano: la carica dei 400 in cerca di nuove strade

LAVORO e FORMAZIONE

Sono i candidati che ogni anno contattano il servizio Lugano NetWork per aprirsi nuove possibilità professionali o arricchire il loro curriculum

Lugano: la carica dei 400 in cerca di nuove strade
Villa Carmine, sede di Lugano NetWork. (Foto Archivio CdT)

Lugano: la carica dei 400 in cerca di nuove strade

Villa Carmine, sede di Lugano NetWork. (Foto Archivio CdT)

Una lettera appoggiata sulla scrivania. L’invito a un colloquio. «La ringraziamo per il contributo che ha dato, ma siamo costretti a ridurre le spese. Buona fortuna per il suo futuro».Da qualche altra parte, lo schermo acceso di un computer. Tante finestre aperte su Internet l’una accanto all’altra. Una nuova e-mail. «Il suo profilo è interessante, ma al momento non corrisponde alle nostre posizioni aperte». Esperienze di vita diverse con un comune, pressante, denominatore: la necessità di trovare un nuovo impiego.Le regole fissate dalla legge per aiutare chi si trova in queste situazioni sono note - la disoccupazione, l’Ufficio regionale di collocamento, i dodici timbri da consegnare ogni mese... - ma la legge non può arrivare dappertutto. Sarà anche per questo che la Città di Lugano, undici...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 1