Molino: il tempo sta scadendo

CENTRO SOCIALE

Gli autogestiti non hanno lasciato l’ex Macello come chiesto loro dal Municipio di Lugano - Il primo termine per farlo è sabato 10 aprile

Molino: il tempo sta scadendo
L’ordine del Municipio appeso fuori dal centro sociale.  © CdT/Gabriele Putzu

Molino: il tempo sta scadendo

L’ordine del Municipio appeso fuori dal centro sociale.  © CdT/Gabriele Putzu

Il primo conto alla rovescia si è quasi concluso e, come previsto, non è successo niente. Gli autogestiti non hanno lasciato l’ex Macello come richiesto il 18 marzo dal Municipio, deciso ad anticipare la loro partenza dopo la «goccia che ha fatto traboccare il vaso» dell’ultima manifestazione alla stazione, sfociata in uno scontro con la polizia (diciamo anticipare perché il progetto di riqualifica del comparto non prevede comunque la presenza del centro sociale, anche se l’inizio dei lavori è lontano). Non si sono mossi gli autogestiti (il primo termine per farlo è sabato 10 aprile) ma non si muoverà nemmeno il Municipio, per una questione di procedure. Come spiegavamo venti giorni fa, infatti, l’eventuale sgombero non è previsto subito. Il Municipio, che farà il punto nella sua seduta di...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1

    La ciclopista Paradiso-Melide è sempre più vicina

    Progetto di massima

    Il perno dell’«autostrada ciclabile» che collegherà il Luganese al Mendrisotto potrebbe essere messo in cantiere entro il 2025, per un investimento stimato fra i 30 e i 40 milioni di franchi

  • 2
  • 3

    Quanto è lontana Lugano dall’indipendenza energetica?

    Ambiente ed economia

    Per molti il passaggio dai combustibili fossili al fotovoltaico indica l’alba di una nuova rivoluzione industriale - Ma la nostra regione è al passo coi tempi? È pronta alla sfida? In meno di 10 anni la produzione è passata da 2 a 34 gigawattora

  • 4
  • 5

    Il Molino fa ricorso a modo suo

    LUGANO

    Il centro autogestito fa sapere che non adirà le vie legali contro lo sgombero deciso dalla Città - Comunque promette battaglia e rifiuta qualsiasi possibilità di confronto con il Municipio attuale - «Sarebbe impraticabile e imbarazzante»

  • 1
  • 1