«Nessuna richiesta di mediazione dagli occupanti dell’ex Macello»

lugano

Con un comunicato il Municipio ha fatto sapere che se entro il 12 aprile gli spazi non saranno liberati, si proseguirà come previsto dalla legge, con la fissazione di un ultimo breve termine per lo sgombero prima dell’esecuzione d’ufficio

«Nessuna richiesta di mediazione dagli occupanti dell’ex Macello»
© CdT

«Nessuna richiesta di mediazione dagli occupanti dell’ex Macello»

© CdT

Lunedì 12 aprile scade il termine di 20 giorni per liberare gli spazi dell’ex Macello, come comunicato dal Municipio di Lugano agli occupanti con disdetta formale della convenzione del 18 dicembre 2002 sottoscritta tra Città, Cantone e Associazione Alba.

«Se entro tale termine gli spazi non saranno liberati, la procedura seguirà il suo corso come previsto dalla legge. In particolare, è prevista una diffida con la fissazione di un ultimo breve termine per lo sgombero prima dell’esecuzione d’ufficio», sottolinea il Municipio con un comunicato. «A oggi non è giunta alcuna richiesta di mediazione all’Esecutivo».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 1