Oltre 300 coronascettici al Parco Tassino

Lugano

I partecipanti, tutti senza mascherina, si sono radunati per manifestare contro «le norme illegali, naziste e dittatoriali» imposte dalle autorità federali per far fronte alla pandemia - Werner Nussbaumer ha tenuto il discorso d’apertura - VIDEO e FOTO

Oltre 300 coronascettici al Parco Tassino
© Ti-Press

Oltre 300 coronascettici al Parco Tassino

© Ti-Press

Oltre 300 coronascettici al Parco Tassino
@KEYSTONE/PABLO GIANINAZZI

Oltre 300 coronascettici al Parco Tassino

@KEYSTONE/PABLO GIANINAZZI

Oltre 300 coronascettici al Parco Tassino
@KEYSTONE/PABLO GIANINAZZI

Oltre 300 coronascettici al Parco Tassino

@KEYSTONE/PABLO GIANINAZZI

Oltre 300 coronascettici al Parco Tassino
@KEYSTONE/PABLO GIANINAZZI

Oltre 300 coronascettici al Parco Tassino

@KEYSTONE/PABLO GIANINAZZI

Oltre 300 coronascettici al Parco Tassino
@KEYSTONE/PABLO GIANINAZZI

Oltre 300 coronascettici al Parco Tassino

@KEYSTONE/PABLO GIANINAZZI

(Aggiornato alle 16.35) Si è conclusa con il rientro alla stazione FFS di Lugano la manifestazione non autorizzata alla quale hanno preso parte oltre 300 persone - tutte senza mascherina - che nel primo pomeriggio si sono radunate al Parco Tassino per manifestare principalmente contro la libertà e l’indipendenza della Svizzera «negate» dalle restrizioni imposte dalle autorità per fare fronte alla pandemia. «Sono norme illegali, illecite e naziste e saranno giudicate da una nuova Norimberga - tuona una donna con il microfono - vi invito a disobbedire alla dittatura». Il primo a prendere la parola dando il via alla manifestazione è stato Werner Nussbaumer, raccontando che «da anni lotto per l’indipendenza della Svizzera e non avrei mai pensato che dopo più di 600 anni avremmo dovuto riacquistare la nostra piena libertà».

Inizialmente il corteo avrebbe dovuto tenersi a Berna, ma le autorità non hanno autorizzato la manifestazione vista la concomitanza delle dimostrazioni per il 1. maggio. La maggior parte dei partecipanti è arrivata dalla Svizzera interna.

Loading the player...
© CdT/ Chiara Zocchetti
© CdT/ Chiara Zocchetti
Loading the player...
©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Lugano
  • 1

    Da Trapani a Lugano in bicicletta

    La storia

    Giuseppe Bica ha concluso il suo lungo viaggio: tremila chilometri per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla mobilità sostenibile e per aiutare Medici Senza Frontiere

  • 2

    Presunto stupro, toni accesi in aula

    processo

    Nel secondo giorno di dibattimento le parti hanno cercato di screditare la credibilità dei loro avversari - La donna afferma di essere stata violentata, l’uomo parla di rapporto consenziente - Sentenza settimana prossima

  • 3

    «Con quel sondaggio la Città non c’entra nulla»

    Polo Sportivo

    L’MPS accusa il Municipio di fare campagna in vista sul referendum con una ricerca d’opinioni pilotata e con soldi pubblici - Lugano però smentisce: «Non l’abbiamo commissionato noi e di certo non è finanziato con soldi pubblici» - Il Movimento: «Rischi seri per la libera espressione democratica»

  • 4
  • 5
  • 1
  • 1