Politico aggredito da un dipendente del casinò

Un impiegato della casa da gioco ha messo le mani al collo di un consigliere comunale mentre parlava con un sindacalista

Politico aggredito da un dipendente del casinò

Politico aggredito da un dipendente del casinò

CAMPIONE D'ITALIA - L'episodio è assolutamente «isolato» – tale lo reputa chi ne è stato vittima – e del tutto a margine del presidio permanente dei lavoratori sospesi del Casinò. Non è neppure lecito usarlo come termometro di una tensione che certamente a Campione è alta, ma l'aggressione di un consigliere comunale da parte di un dipendente della casa da gioco non si può tacere. Il fatto risale a venerdì scorso: Gianluca Ferrari stava conversando con un sindacalista quando si è intromesso quello che sarebbe stato di lì a poco il suo aggressore. La discussione ha oltrepassato lo scambio legittimo di opinioni quando il sopravvenuto ha messo le mani al collo del consigliere comunale.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Lugano
  • 1
    Quai

    «Pronto a riprendere in mano la matita per unire le tre piazze»

    Lugano per riqualificare il lungolago davanti a Palazzo Civico vuole affinare un progetto dello studio dell’architetto Mauro Buletti che risale a inizio anni Duemila e che era stato rispolverato anche nel 2013: «La volontà di vederlo diventare realtà è forte: spero che sarà l’approfondimento definitivo»

  • 2
  • 3
    Processo

    La truffa per i quadri della moglie

    Dieci mesi sospesi a un anziano che, senza dirglielo, molto denaro di un’amica in una società d’arte piemontese che fallì poco dopo e che comprò le pitture della compagna dell’imputato

  • 4
    Giustizia

    La truffa dei garage e quei «leasing facili»

    Buste paga «gonfiate» e falsificate, spese d’affitto notevolmente diminuite: era questo il sotterfugio usato per poter finanziare l’acquisto di un’auto – Il venditore: « Facevano cose disoneste e ci sono finito dentro anche io»

  • 5
    spazi che mancano

    Per i giovani qualcosa si muove

    Lugano sta cercando locali da mettere a disposizioni dei ragazzi che vogliono organizzare eventi musicali o altro, ma chi vuole trasgredire non andrà a prendere le chiavi a Palazzo civico - Un tema spinoso per la Città, ancor più dopo i fatti del parco Saroli

  • 1