Problemi di quartiere, la Città ascolta

L'Esecutivo di Lugano ha organizzato un incontro con gli abitanti di Besso e Molino Nuovo, dove è stata sequestrata più droga e la polizia è intervenuta più spesso

Problemi di quartiere, la Città ascolta
Molino Nuovo in primo piano.

Problemi di quartiere, la Città ascolta

Molino Nuovo in primo piano.

LUGANO - È un Municipio aperto al dialogo e ai suggerimenti quello di Lugano, che martedì sera si è confrontato con gli abitanti di Besso e Molino Nuovo sulle problematiche e i progetti che toccano da vicino i due quartieri. A tenere banco durante l'incontro (il sesto che l'Esecutivo ha organizzato dall'inizio dell'anno allo scopo di rafforzare i legami tra la Città e i suoi rioni, ndr) sono stati soprattutto i rifiuti, l'ex macello e la sicurezza.

«Lugano è molto sicura» ha sottolineato il comandante della polizia comunale Roberto Torrente, riportando le statistiche svizzere e cantonali. «Nel 2014 a Besso la polizia ha effettuato 697 interventi e ha sequestrato 10 grammi di hashish, 453 di marijuana, 5 di cocaina e 2 piantine di canapa» ha reso noto il tenente Mauro Maggiulli.

A Molino Nuovo – che conta quasi 10 mila abitanti (circa 4.500 in più di Besso) –, gli interventi registrati nel 2014 sono stati 2.415 e «i nostri agenti hanno sequestrato 137 grammi di eroina, 193 di hashish, 185 di marijuana, 15 di cocaina e 4 piantine di canapa» conclude l'ufficiale. «Solo 4 piantine?» ha chiesto una signora, sollevando poi la problematica del littering e chiedendo aggiornamenti sull'ex macello. Situazione quest'ultima che dovrebbe venire discussa oggi in seduta di Municipio, ha fatto sapere Michele Bertini, ribadendo che «la polizia fa il possibile per fare sentire tranquilli gli abitanti e i vari dicasteri stanno collaborando per rendere la città più accogliente e vivibile».

«Tra i progetti realizzati finora in tal senso – continua il capodicastero – c'è il posto di polizia alla stazione». Dalla sicurezza la discussione si è poi spostata sui rifiuti: a Besso, come ha sottolineato la municipale Cristina Zanini Barzaghi, manca un ecopunto e, come denunciato da alcuni abitanti di Molino Nuovo, «in via Ronchetto spesso e volentieri vicino ai contenitori interrati vengono depositati cartoni e altri ingombranti». «Il Municipio dovrebbe educare i cittadini al buon senso» ha suggerito un signore. «Ci abbiamo provato» ha risposto il sindaco Marco Borradori, ricordando che sono state lanciate delle campagne di sensibilizzazione. Poi, «si è cominciato a contrastare le contravvenzioni con delle multe – continua il sindaco – tante multe. Ma sembra tutto inutile».

A preoccupare gli abitanti dei quartieri anche la circolazione in bicicletta. «In piazza Molino Nuovo verrà posato prossimamente un nuovo punto di bike sharing» ha ricordato Angelo Jelmini, aggiornando i presenti sulle opere di ristrutturazione della funicolare. Milo Piccoli, direttore del Dicastero edilizia pubblica, ha illustrato il progetto del nuovo polo sportivo, mentre Ugo Cancelli di Besso Pulita! ha annunciato l'apertura a gennaio di un infopoint per gli anziani nella nuova sede dell'associazione, invitando il Municipio a seguire l'esempio. L'Esecutivo ha infine esortato i cittadini a rivolgersi agli uffici di quartiere per segnalare eventuali problematiche.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Lugano