Quando l’omino verde si fa desiderare

LUGANO

Abbiamo cronometrato la durata del semaforo rosso per i pedoni a una quindicina di attraversamenti - Ecco dove serve più pazienza

Quando l’omino verde si fa desiderare
Speranza nel verde.  (Foto Zocchetti)

Quando l’omino verde si fa desiderare

Speranza nel verde.  (Foto Zocchetti)

Ci sono ancora diverse insufficienze nella pagella dei semafori intelligenti di Lugano. Parliamo del tempo che devono attendere i pedoni per attraversare la strada: un tempo che il Municipio aveva deciso di cronometrare per poter poi riprogrammare gli impianti più problematici. Così è stato, ma alcuni dei semafori finiti sotto la lente non raggiungono ancora gli standard che si è prefissata l’autorità comunale in base a due studi sul tema. Lo sappiamo perché il cronometro l’abbiamo preso in mano anche noi, o meglio ripreso: un primo test lo avevamo fatto nel settembre di due anni fa e ieri, fra le 11.45 e le 13, lo abbiamo ripetuto.Ottanta... voglia di passareCamminando da Cassarate in direzione del centro, il primo semaforo che incontriamo è quello tra via Maggio e via Capelli, di fronte al...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1

    Davide Enderlin a processo

    Lugano

    Rinviato a giudizio l’ex consigliere comunale luganese, che dovrà rispondere di illeciti per oltre tre milioni

  • 2
  • 3

    Fiamme in un appartamento a Lugano

    Ticino

    Il rogo è divampato in una palazzina di via Gerso - Gli inquilini sono stati tratti in salvo - Al momento non sono note le cause che hanno generato il sinistro - FOTO e VIDEO

  • 4
  • 5

    Con Umamy l’integrazione passerà dal piatto

    Lugano

    Il nuovo progetto della Croce Rossa Sezione del Sottoceneri è un servizio di consegna di cibo etnico a Lugano: «Chi lo userà non acquisterà solo cibo, ma una storia di vita, i sapori di un viaggio, un progetto di inclusione sociale» - Disponibile un piatto al giorno (anche in versione vegana), e ogni settimana cambierà la regione da cui provengono le ricette – FOTO

  • 1
  • 1