Quasi 1 milione di franchi per gli ex dipendenti del GdP

Media

L’Associazione solidarietà giornalisti e operatori dei media ha presentato questa mattina l’attività svolta in questi mesi

Quasi 1 milione di franchi per gli ex dipendenti del GdP
© CdT/Zocchetti

Quasi 1 milione di franchi per gli ex dipendenti del GdP

© CdT/Zocchetti

L’Associazione solidarietà giornalisti e operatori dei media, costituita per volontà di mons. Valerio Lazzeri e su sollecitazione di associazioni e sindacati di categoria a seguito della dichiarazione di fallimento del Giornale del Popolo, ha presentato questa mattina l’attività svolta dal giugno dello scorso anno ad oggi.

In particolare l’associazione in un comunicato scrive che, “vista la situazione venutasi a creare con la perdita dell’impiego da parte dei dipendenti e collaboratori del GdP, il Comitato dell’Associazione, presieduto dal Vicario generale della Diocesi, Mons. Nicola Zanini, ha immediatamente concentrato i propri sforzi nel supplire all’assenza di un piano sociale”.

Di conseguenza, spiega l’Associazione, “la prima decisione presa è stata quella di istituire un fondo di solidarietà, che è stato possibile alimentare grazie ai numerosi versamenti liberi di enti e persone fisiche e che ha raccolto complessivamente 969'199 franchi (stato al 30.09.2019). A questa cifra la Diocesi, tramite alcune fondazioni a lei vicine, ha contribuito con una somma pari a 500'000 franchi. Il Comitato dell’Associazione ha parallelamente adottato uno specifico Regolamento, con i criteri in base ai quali definire i contributi di solidarietà da assegnare a ogni singolo exdipendente e collaboratore del GdP. Sono stati presi in considerazione l’anzianità di servizio, l’età e le persone a carico, esclusi i figli, per i quali – se ancora agli studi – è stata decisa un’indennità forfettaria”.

Nella nota l’Associazione sottolinea inoltre che “per ogni decisione relativa all’impiego dei mezzi finanziari raccolti, il Comitato dell’Associazione si è avvalso di una Commissione consultiva, formata dai delegati dell’Associazione Ticinese dei Giornalisti (ATG), dei sindacati OCST e Syndicom nonché degli ex dipendenti del Giornale”.

Nel dettaglio “l’iniziativa intrapresa ha permesso di versare agli ex-dipendenti e collaboratori del GdP un importo complessivo di CHF 936'833.-. Le spese amministrative del fondo sono ammontate a CHF 16'379.- (1.7% del totale delle donazioni), ritenuto che i membri del Comitato e della Commissione hanno fornito le loro prestazioni a titolo gratuito. Sul conto dell’Associazione rimangono a disposizione per eventuali ulteriori necessità CHF 15'987.-

Comitato e Commissione dell’Associazione nel comunicato “esprimono la loro soddisfazione per il lavoro svolto di comune accordo e i risultati raggiunti con la raccolta fondi. Le donazioni, che hanno sfiorato il milione di franchi, hanno permesso di versare agli ex-collaboratori del GdP dei contributi di una certa importanza, che hanno loro permesso perlomeno di alleviare le conseguenze negative a seguito della perdita del posto di lavoro”.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 1