Quei Comuni alle prese con i sorpassi di spesa

Luganese

Dopo Morcote, altre tre realtà sono alle prese con opere costate (o che costeranno) più del previsto: a Taverne-Torricella tutto liscio, a Bissone bocciature senza apparenti conseguenze e a Muzzano si procede per ricorsi

 Quei Comuni alle prese con i sorpassi di spesa
©CDT/GABRIELE PUTZU

Quei Comuni alle prese con i sorpassi di spesa

©CDT/GABRIELE PUTZU

A nessuno piace scoprire che l’opera per cui dovevi pagare cento ti è costata centocinquanta. Nemmeno in politica. E per questo per i Municipi i sorpassi di spesa sono materia delicata, capace di scoppiare fra le mani. Basti pensare a quanto è successo a Bellinzona, dove la questione tiene banco da mesi. O, più in piccolo, a Lugano, dove i costi lievitati del progetto per costruire la nuova sede del DSU (non tecnicamente un sorpasso di spesa, ma il principio alla base è lo stesso), hanno fatto storcere il naso a parte del Legislativo, che ha invitato il Municipio a starci più attento in futuro. Negli scorsi mesi anche altri quattro Comuni del Luganese si sono dovuti chinare sulla tematica, con risultati diversi.

Quando non ci sono problemi

Il Consiglio comunale di Taverne-Torricella ha dato luce...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 2

    Pompiere da 43 anni, quante ne ha da raccontare

    Melide

    Il vicecomandante Fausto Faustinelli lascia il Corpo dopo aver spento incendi per più di quattro decenni - Ci racconta gli interventi che più l’hanno colpito, come quella volta che con i colleghi salvò una donna da morte certa

  • 3
  • 4

    Faceva spesa a spese dell’amico

    tesserete

    Condannato a due anni sospesi un 63.enne che era riuscito a ottenere una carta bancaria di un’altra persona, usandola poi per due anni e prelevandovi quasi 120.000 franchi - Aveva anche l’abitudine di chiedere prestiti agli amici, sapendo di non poterli saldare

  • 5

    Si è intascato 1,3 milioni di imposte alla fonte

    luganese

    Condannato a 14 mesi sospesi un italiano cinquantenne, che si è impegnato a restituire il maltolto - È un addentellato ticinese di una presunta grossa truffa ai danni di un fornitore di gas in Italia

  • 1
  • 1