“Restiamo se cambiano le regole”

Daniele Finzi Pasca torna a ribadire le condizioni per mantenere la sua compagnia a Lugano - Nei prossimi giorni un incontro con le parti per cercare una soluzione

“Restiamo se cambiano le regole”

“Restiamo se cambiano le regole”

LUGANO - Tutti intorno a un tavolo per discutere - concretamente - una soluzione per la questione dello spazio e del ruolo della Compagnia Finzi Pasca a Lugano. Entro la fine della settimana - ha confermato oggi il sindaco Marco Borradori a margine della conferenza stampa di presentazione dello spettacolo «Donka» - si terrà un incontro fra le parti (la compagnia, i vertici del LAC e il Municipio) per tentare di far quadrare il cerchio e giungere a un compromesso che possa evitare la rottura definitiva, con la partenza della Compagnia. 

Intanto Finzi Pasca oggi è tornato a sottolineare l'insoddisfazione della compagnia per le condizioni accordate a Lugano, ma anche la volontà di risolvere la crisi. «Siamo tutti convinti di doverci sedere attorno a un tavolo e cambiare le regole oppure se lasciamo tutto così com'è, metterci il cuore in pace e guardare altrove» ha ribadito. E sulla possibilità di trasferire la sede a Massagno negli stabili dell'azienda elettrica comunale vicino al Lux ha detto: "Non fa per noi, va bene per le piccole compagnie in crescita".

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 2
    Lugano

    Controlli più serrati alla foce del Cassarate

    Dopo che la foto degli assembramenti di giovedì ha fatto il giro del web, questa giornata di sabato sembra essere trascorsa all’insegna del rispetto delle distanze sulla riva del Ceresio - «Se non si rispettano le regole saremo costretti a chiudere nuovamente tutto», aveva avvertito Borradori due giorni fa - GUARDA LE FOTO

  • 3
    Pandemia

    Assembramenti a Lugano, «non ci siamo!»

    Il municipale Lorenzo Quadri diffonde le foto di gente che non rispetta il distanziamento e tuona: «La polizia non fa contravvenzioni, poi fanno cassetta coi radar per 5 km/h in più»

  • 4
  • 5
    LUGANO

    Uno a zero per il polo sportivo, ma ci sono due nodi

    La Commissione dell’edilizia appoggia la richiesta di credito di 14 milioni per la progettazione - Chiede però di trattare in altra sede il trasloco degli uffici comunali e di non «regalare» un milione ai privati

  • 1