Riaperta la strada cantonale di Gandria

viabilità

I lavori di sgombero della tratta tra Castagnola e la dogana hanno permesso la riapertura della stessa prima del previsto

Riaperta la strada cantonale di Gandria
© Ti-Press / Massimo Piccoli

Riaperta la strada cantonale di Gandria

© Ti-Press / Massimo Piccoli

Aggiornato alle 22.56 - È stata riaperta al traffico questa sera verso le 22.45 la strada che porta da Castagnola alla dogana di Gandria chiusa in giornata per una frana. A darne notizia è la polizia cantonale che tramite una nota stampa informa che i lavori di sgombero della tratta hanno permesso la riapertura della stessa prima del previsto.

In alternativa la Società Navigazione del Lago di Lugano (SNL) e le Autorità di Bacino lacuale Ceresio Piano e Ghirla avevano organizzato delle corse in battello gratuite per il pomeriggio odierno e la mattina di domani. Le autorità avevano informato che «i servizi di collegamento di trasporto pubblico via lago tra Lugano e Porlezza si confermano una soluzione tattica in risposta ad eventi eccezionali ma anche una risposta strategica per l’introduzione di un servizio di mobilità integrata anche a supporto di una decongestione del traffico stradale».

Riaperta la strada cantonale di Gandria
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 2

    L’auto con Eitan fermata dalla polizia prima del volo

    Il caso

    Lo rivela il Corriere della Sera, secondo cui le autorità avrebbero svolto un normale controllo identificando gli occupanti – La Polca però nega: «Dalle verifiche esperite al nostro interno non risulta che la Polizia cantonale abbia mai controllato le persone oggetto dell’articolo»

  • 3

    I segreti dell’ex asilo Ciani

    Lugano

    A metter mano agli edifici storici non mancano le sorprese, o i grattacapi: non fa eccezione l’ex asilo Ciani, che la Città sta ristrutturando ormai da qualche tempo - Coinvolto l’Ufficio dei beni culturali per decidere il colore delle facciate, e ora c’è da rinforzare un lucernario molto particolare

  • 4

    «In Svizzera la mafia c’è e investe i suoi soldi»

    conferenza

    All’USI si è tenuto il primo convegno dell’Osservatorio ticinese sulla criminalità organizzata - Intervenuta anche la PM antimafia Alessandra Cerreti: «Grandissima capacità imprenditoriale, investono in bitcoin e sono laureati nelle migliori università»

  • 5
  • 1
  • 1