«Sembra una discarica a cielo aperto, fate qualcosa»

Luganese

La lamentela di un cittadino che vive nei pressi di via Cantonale a Manno: «Da mesi mi tocca assistere ad uno spettacolo indecoroso e il Comune non risponde» - Il sindaco Giorgio Rossi: «La raccolta rifiuti funziona, la maleducazione di pochi rischia di penalizzare tutti: contatteremo gli abitanti della zona»

«Sembra una discarica a cielo aperto, fate qualcosa»
©CdT

«Sembra una discarica a cielo aperto, fate qualcosa»

©CdT

Da qualche mese si lamentano disagi per l’accumulo di rifiuti in un parcheggio nei pressi di via Cantonale a Manno, all’altezza del ristorante Bivio. Come testimoniato dalla foto di un lettore, dei mucchi di spazzatura, principalmente carta e cartone, sono lo spettacolo a cui gli abitanti della zona devono quotidianamente assistere. «Con un minimo di vento mi ritrovo sotto la mia aiuola chili di spazzatura e lo stesso vale per la zona adiacente di cui nessuno si cura e che ormai sembra una discarica a cielo aperto», commenta esasperato l’autore delle fotografie. Già a giugno le autorità comunali sono state informate del disagio, senza che però la situazione sia cambiata. L’abitante della zona scrive in una mail indirizzata al Comune di Manno in data 29 giugno: «Come già segnalato, non pensate sia necessario prendere qualche provvedimento? Vi prego di voler trovare una soluzione, è uno spettacolo indecoroso. Sembra una discarica a cielo aperto. La situazione va avanti da mesi e nessuno se ne è preoccupato».

«La raccolta rifiuti funziona, colpa della maleducazione di pochi»

Da noi interpellato, il sindaco di Manno Giorgio Rossi chiede agli abitanti di rispettare le disposizioni del Municipio e fa sapere che contatterà personalmente i gestori degli stabili nella zona, tra l’altro già informati del problema: «La Cancelleria aveva provveduto a notificare la situazione ai proprietari degli stabili che, come dobbiamo purtroppo constatare, è rimasta lettera morta. È l’unico punto problematico di Manno: il servizio funziona bene, è una questione di maleducazione degli inquilini. Chiederò ai proprietari degli stabili che da parte loro ci sia un maggiore controllo. I container della carta e del cartone vengono ritirati ogni 15 giorni, il martedì. Chi abita in quei palazzi dovrebbe seguire le disposizioni del Municipio: la carta va messa fuori il giorno prima del passaggio degli autocarri, altrimenti si accumula e il vento la può portare in giro». Il sindaco si appella agli inquilini della zona: «La carta e il cartone si possono tenere da parte, ad esempio in un garage, non vanno messi fuori con troppo anticipo o addirittura nello stesso giorno in cui sono stati ritirati». Rossi inoltre aggiunge: «Le disposizioni comunali dicono che le scatole di cartone devono essere piegate e non lasciate intere. Il Comune di Manno, come quelli di Gravesano, Bedano, Lamone e Cadempino, ha una convenzione con la ditta Ochsner di Lamone, quale centro di raccolta di tutti i rifiuti (RSU, carta, verde, ingombranti, plastica, apparecchi elettrici ed elettronici, oli, pile, copertoni ecc). Il servizio di raccolta quindicinale della carta, settimanale del verde e semestrale degli ingombranti, è un servizio supplementare che il Comune offre alla popolazione con costi non indifferenti». Il sindaco infine sottolinea che: «I contenitori della carta che si vedono sulla foto sono di proprietà dei privati come pure privata è l'area dove sono posati. Manno è un Comune che tiene parecchio alla sua immagine e che fa di tutto per venire incontro alla cittadinanza, agendo in questo modo si rischia però che, per la maleducazione di pochi, vengano penalizzati tutti i cittadini con la cessazione di questi servizi».

Qui è possibile scaricare il calendario raccolta rifiuti 2021 a Manno.

© foto lettore CdT
© foto lettore CdT
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 1