Sospetti “topi d'appartamento” in manette

Tre uomini sono stati arrestati a Breganzona nell'ambito di un'operazione contro furti con scasso nelle abitazioni - Avrebbero già colpito in Ticino

Sospetti “topi d'appartamento” in manette

Sospetti “topi d'appartamento” in manette

BREGANZONA - Tre persone sospettate di essere "topi d'appartamento" sono state arrestate ieri poco prima delle 19 in via Vergiò a Breganzona. Si tratta di un italiano di 46 anni residente in Italia, un 36.enne e un 23.enne, entrambi cittadini bosniaci residenti in Bosnia. Il fermo, ad opera degli agenti della Polizia della Città di Lugano, è avvenuto nell'ambito di un apposito dispositivo per il contrasto dei furti con scasso nelle abitazioni, in coordinamento con la Polizia cantonale. La perquisizione della vettura su cui viaggiava il terzetto ha permesso agli agenti di rinvenire attrezzi da scasso. Il Ministero pubblico, la Polizia cantonale e la Polizia della città di Lugano fanno sapere in una nota congiunta che sono in corso accertamenti per verificare l'eventuale responsabilità di tre in furti con scasso avvenuti in zona e in Ticino.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Lugano
  • 1
  • 2
    Coronavirus

    Proteste a Lugano, aggredita una giornalista

    Una trentina di persone, molte senza mascherina, ha manifestato in piazza Molino Nuovo tra striscioni e scritte con bombolette spray: «Misure repressive imposte con il pretesto dell’emergenza sanitaria» - VIDEO

  • 3
    Rapina di Molinazzo

    Sconti di pena a chi ha parlato

    4 anni e 5 mesi per rapina aggravata all’imputato che ha raccontato come funzionava la banda - La sua pena è quindi minore di quella dei due soci che si sono avvalsi della facoltà di non rispondere

  • 4
  • 5
    Rapina a Molinazzo

    Pronti a colpire ancora

    Chiesti fino a cinque anni di carcere per la banda che nel luglio 2019 assaltò un portavalori carico d’oro scappando poi in Italia con a bordo l’autista del veicolo - Stavano pianificando un altro attacco

  • 1